x

x

Medfestival, inizia il conto alla rovescia: concerti, mostre ed enogastronomia

SAN MARZANO – Inizia il conto alla rovescia per il “Medfestival – Itinerari culturali in terra jonica”,  kermesse giunta alla sua quinta edizione.

Quest’anno l’evento si  riapproprierà di una location tra le più caratteristiche del piccolo Comune in provincia: il centro storico. E, per la prima volta dalla prima edizione, sono due le giornate durante le quali si alterneranno spettacoli e manifestazioni culturali: il 10 e l’11 agosto.

La Proloco Marciana, l’associazione organizzatrice del Festival, ancora una volta ha messo a punto un programma a 360°, a conferma del fatto che il Med si configura come un progetto culturale unitario con molteplici microeventi collaterali (concerti, mostre, teatro, libri, percorsi enogastronomici) dislocati in differenti luoghi open air del Borgo cittadino.

Duplice l’obiettivo degli organizzatori: valorizzare i luoghi oltre che le svariate espressioni artistiche e, nel contempo, sviluppare sinergia ed incontro tra spazi, artisti e pubblico.

Il tema del 2014 è “Ritagli di famiglia”, ovvero  una finestra interattiva  attraverso la quale gli spettatori potranno riflettere  sul valore contemporaneo della famiglia e sul confronto tra posizioni laiche e cattoliche, assistere al dialogo intergenerazionale tra adulti e giovani. Tutto sarà come sempre raccontato con la fantasia e la creatività di giovani artisti locali con i loro allestimenti artistici, con le scenografie curate da Valeria Talò  ed il gruppo “Art Attack”. All’interno della manifestazione mostre fotografiche a cura di Jerko Koceic, gli allievi del circolo fotografico “Controluce” di Statte e la collettiva di arti visive a cura de “Il salotto delle muse – Urban lab”; performance teatrale a cura dell’ Hermes Academy Onlus, lo spettacolo teatrale “E non ci lasceremo mai” della compagnia “L’inconscia” con la regia di Teresa De Punzio.

Nel Palazzo Marchesale il 10 agosto è previsto un dibattito sul tema “I tempi della famiglia nella famiglia dei nostri tempi”, incontro con Nello De Padova (coautore del libro “DePILiamoci. Liberarsi del PIL superfluo e vivere felici”) e Vincenzo Di Maglie ( presidente Diocesano AC Taranto) a cura di Francesco Leo; l’11 agosto, invece,  si assisterà alla proiezione del documentario dal titolo “Due volte genitori”, di Claudio Cipelletti  con dibattito a cura dell’A.Ge.do e con la partecipazione delo psicologo Alessandro Taurino, di Giacinto Rapino e GianFranca Saracino.

Nel ricco palinsensto anche esposizioni d’arte en plain air, esibizioni musicali (il 10 agosto il gruppo modenese Fragil Vida, l’11 l’Orchestra della Magna Grecia). Non mancheranno le classiche ed immancabili sonorità folk come i Pizzikatundy, i TerrAmara, la musica da combattimento de “Le tenebre di Sophie”, le performance di “Miope” e del poeta leccese “P40”. Ci sarà anche un tocco di jazz con gli “All that jazz”, la musica classica con gli “Arthemis duo”, i ritmi balcanici dei giovanissimi Balkabinoidi, l’hip-hop dei tarantini SLT Family e la “Grimm band”. Special guest il foodj barese Nicola Difino, i Dirty Harry’s Dinamite e il cantautore salentino, Fabio Mercuri.