Lunghi applausi per Piovano e Greco

Lunghi applausi per “Virtuosisticamente”, il concerto per pianoforte e orchestra in La minore di Grieg e la Sinfonia N. 31 “Parigi” K.297 di Mozart andato in scena lo scorso mercoledì, al Teatro Orfeo, per la stagione orchestrale dell’Ico Magna Grecia. Pubblico entusiasta a tal punto da invitare, alla fine, il direttore Luigi Piovano, i professori e il pianista Giuseppe Greco a tornare sul palcoscenico. Almeno tre volte i protagonisti della serata hanno accolto le richieste del pubblico raccogliendo il frutto di un grande impegno. Nel fuori-programma, a proposito di virtuosismi, Greco ha eseguito la Marcia alla turca di Mozart e la Marcia dei nani di Grieg.

«Dopo la ripresa delle attività del 2022 con gli Extraliscio – dice il Maestro Piero Romano, direttore artistico Ico Magna Grecia – l’Orchestra torna al suo pubblico con momenti musicali iconici, da Grieg a Mozart, eseguiti da Giuseppe Greco, straordinario pianista della nostra terra, diretti da Luigi Piovano, nostro direttore principale: felice, dunque, del concerto e di come e quanto il pubblico abbia apprezzato il programma, a sottolineare una stagione fatta di scelte di assoluta qualità in una cornice straordinaria: il teatro. Il teatro, come sosteniamo da tempo, è in assoluto il luogo più sicuro: rispettiamo il nostro pubblico e facciamo altrettanto nell’adottare le indicazioni del Governo in materia sanitaria». «Un bellissimo programma – sostiene il Maestro Luigi Piovano – con un concerto scritto da Grieg per un suo amico pianista, pieno di atmosfere norvegesi: tanto amore e tanta bellezza tipici dell’epoca. E poi una sinfonia di Mozart scritta a Parigi, una storia piena di aneddoti come ho spiegato al pubblico prima del concerto». «Eseguire Grieg e Mozart – ha confessato Greco – è stato emozionante: tornare, finalmente, in teatro a fare musica dal vivo davanti al pubblico, non ha fatto altro che raddoppiare l’emozione». La Stagione orchestrale 2021-2022 dell’Ico tarantina, ricordiamo, è realizzata insieme con Comune di Taranto, Regione Puglia e Ministero della Cultura, in collaborazione con Fondazione Puglia; Programma Sviluppo-Lavoro, informazione, welfare.

Il prossimo appuntamento è in programma venerdì, 11 febbraio, sempre all’Orfeo, con le musiche di Beethoven e Musorgskij protagoniste insieme al violoncellista Mario Brunello, diretto nell’occasione dal Maestro Luigi Piovano (“Piovano dirige Brunello”). Questo il costo dei biglietti: poltronissima 35euro; platea centrale e prima galleria 30euro; seconda e terza galleria 25euro. L’ingresso a teatro è consentito ai soli possessori di green pass e con mascherina Ffp2. Per maggiori informazioni rivolgersi alla segreteria dell’Orchestra della Magna Grecia, in via Giovinazzi nr. 28 (tel.: 3929199935) e in via Tirrenia nr. 4 (tel.: 099.7304422) oppure visitare il sito web orchestramagnagrecia.it.

Angelina Jolie nel nostro “week end”

Angelina Jolie in Valle d’Itria, proprio a Martina Franca: è lei, l’attrice e regista statunitense, la protagonista di copertina dell’inserto “Week end”, oggi all’interno del nostro giornale. Dodici pagine dedicate agli eventi dell’estate pugliese, una guida per conoscere date e luoghi di spettacoli, concerti, mostre, incontri culturali o di semplice svago per trascorrere in allegria […]

“Essencials”, il nuovo album del tarantino Daniele Ippolito, irlandese di adozione

“Essencials” è un album di musica elettronica fuori dal tempo creato da Daniele Ippolito, un artista decisamente originale. Pugliese d’origine e cittadino del mondo (originario di Taranto vive a Dublino, in Irlanda) ha 28 anni e propone un viaggio musicale in 6 intensi brani molto diversi tra loro. Il disco è disponibile su K-Noiz, su […]

Dalla letteratura alla poesia, alla musica e all’economia: nuova veste per “L’Arengo”

Fresco di stampa è nelle nostre mani l’ultimo in ordine di tempo (ma non ultimo per importanza numero de I Quaderni de L’Arengo nella sua solita, sobria ed elegante veste tipografica curata, come sempre da par suo, dalla Casa Editrice Scorpione di Piero Massafra. Il titolo: I contemporanei. La prestigiosa rivista, come è noto, è […]

MAP: ospiti internazionali alla II edizione del Festival. Arriva anche John Rutter

«È sempre più evidente che il welfare culturale abbracci una quantità di competenze sempre più ampie. È vero per l’intera Puglia, ma soprattutto per Taranto che mette al centro dei suoi interessi una ricca programmazione culturale, facendo di questo un modello di sviluppo alternativo: confermata la strategia sul mare come grande attrattore, la città punta […]