x

x

Il teatro a Ginosa: arriva anche Rubini

Sergio Rubini

GINOSA – Sono cinque gli appuntamenti in cartellone per la nuova stagione teatrale realizzata dal Comune di Ginosa e Teatro Pubblico Pugliese sul palco dell’Alcanices (in via Alcanices, 1) e programmati tra fine febbraio a inizio aprile.

IL CARTELLONE
Il sipario si aprirà la prima volta il 25 febbraio. In scena “Rosa, Rose. I corpi, le voci”, con Angela De Gaetano, Nina Giannuzzi, Valerio Daniele per la regia di Salvatore Tramacere. Lo spettacolo è dedicato a Rosa Balistreri, la cantautrice e cantastorie siciliana. Partendo dalla sua storia, ad essere raccontata è anche la storia di altre donne che, a latitudini diverse, sono riuscite ad emanciparsi dal dolore, dalla miseria e dagli aspetti più brutali dell’esistenza grazie alla loro voce, cantata, scritta, detta. Si prosegue il 5 marzo con l’Orchestra Ico Magna Grecia e Antonello Fiamma con “Suoni nuovi antiche memorie”, concerto diretto da Marco Vlasak. L’11 marzo saràla volta di Sergio Rubini, protagonista di “Ristrutturazione, ovvero disavventure casalinghe raccontate da Sergio Rubini”: il lavoro teatrale racconta, in forma confidenziale, le vicissitudini legate alla ristrutturazione di un appartamento. Un viavai di architetti e ingegneri, allarmisti e idraulici, operai e condòmini che si avvicendano nella vita di uno sfortunato padrone di casa, stravolgendo senza pietà.

Penultimo appuntamento il 27 marzo con “Nilde mia” con Silvia Lodi, il nuovo spettacolo della regista Paola Leone sui diritti delle donne e su quanto ancora c’è da fare per raggiungere la parità di genere. Un omaggio alla politica di Nilde Iotti, un riconoscimento alla sua pratica politica e al ruolo che le donne hanno avuto nella nostra storia del nostro paese. Chiude la stagione il 6 aprile Gabriele Cirilli con “Duepuntozero”, spettacolo che Cirilli propone bypassando quest’ultimo anno e mezzo e ripartendo dal successo della stagione teatrale 2018/2019 con “Mi piace… di più”. In questo spettacolo Cirilli porta in scena insieme a sé un po’ di persone, quelle che fanno parte della sua vita. «Ginosa torna a ospitare nomi e spettacoli importanti grazie alla collaborazione avviata con il Teatro Pubblico Pugliese dal 2020 – spiega il sindaco, Vito Parisi – la cultura, anche in periodi complessi come quelli che stiamo vivendo, non può avere un ruolo marginale nelle nostre vite. Tutt’altro. È per questo che abbiamo creduto e crediamo nel ruolo e nel valore che la cultura e, in questo caso il teatro, hanno».

«Questa stagione teatrale – aggiunge l’assessore alla Cultura, Vera Santoro – rappresenta un ulteriore passo verso la riappropriazione di quelle sane abitudini che abbiamo dovuto mettere da parte a causa della pandemia. Con questo nuovo calendario, la cultura e il teatro tornano protagonisti». Per maggiori informazioni visitare il sito web del TPP, www.teatropubblicopugliese.it