Al Mysterium le musiche di Mahler e Mozart

Dopo l’avvio dell’ottava edizione del Mysterium Festival, giovedì sera nella Concattedrale Gran Madre di Dio, con “Misa a Buenos Aires” di Martìn Palmeri martedì, 29 marzo, nella chiesa Santa Lucia è in programma il secondo appuntamento con le musiche di Gustav Mahler e Wolfgang Amadeus Mozart (lunedì 28 marzo, al Carmine, il primo concerto), inserito all’interno della rassegna “Simboli e Misteri”. Insieme l’Orchestra della Magna Grecia e il L.A. Chorus diretti dal Maestro Antonio Magarelli. Fra gli altri, Nico Franchini (tenore), Rocco Cavalluzzi (basso), Sara Intagliata (soprano) e Antonella Colaianni (contralto). «Il Mysterium Festival – dichiara l’arcivescovo, Monsignor Filippo Santoro – conferma la centralità dei Riti, per vivere al meglio la Settimana Santa: lo faremo attraverso la liturgia, a cui partecipano i fedeli, i Riti e le Processioni che pongono al centro la religiosità popolare e, naturalmente, con il “Mysterium” che, come noto, interessa un pubblico vasto con eventi di cultura, musica e teatro.

Come indicato da Papa Francesco, quest’anno rivolgeremo anche una preghiera alle vittime della guerra in Ucraina, invocando un “Cessate il fuoco!” affinché ovunque torni al più presto la pace». «Il concetto che vogliamo lanciare in questa edizione del Mysterium – dichiara il Maestro Piero Romano, direttore artistico dell’Ico tarantina – è quello del continuare a lavorare alla pace con gli strumenti dei quali disponiamo: dialogo, condivisione, emozione. La musica stessa è uno straordinario strumento di pace. Nel corso della rassegna declineremo il sacro in vari stili e generi, da “Misa Criolla” di Ramirez, ad eventi con musiche di Mahler , per finire con Nona sinfonia di Beethoven che chiuderà il Mysterium. Tanti gli artisti presenti tra i quali Simone Cristicchi ed Anna Ferruzzo». La direzione artistica del Mysterium Festival è del Maestro Pierfranco Semeraro. La rassegna è promossa dall’Arcidiocesi di Taranto, insieme con l’Orchestra della Magna Grecia, il L.A. Chorus, il Comune di Taranto, la Regione Puglia, il Ministero della Cultura e Le Corti di Taras, con la collaborazione con “Fondazione Puglia”, “Programma Sviluppo”, “BCC San Marzano di San Giuseppe”, “Fondazione Taranto e la Magna Grecia”.

Info: 392.9199935. Richiesti: green pass, documento d’identità e mascherina Ffp2.

Pierri e Alda Merini: l’importanza della loro poesia tra luci e ombre

Si è svolta con successo la serata di poesia su Michele Pierri e Alda Merini, organizzata da Mario Guadagnolo alla Biblioteca Acclavio, nell’ambito delle iniziative de “I giovedi letterari della Biblioteca Acclavio”. Un pubblico interessato e attento ha preso parte all’appuntamento che ha visto anche la presenza di due dei numerosi figli di Pierri, Lucio […]

In un libro la storia di Solieri e del rock‘n’roll

«Narrare la storia di Maurizio Solieri, in un certo senso, vuol dire addentrarsi nelle vicende della più bella storia rock italiana, però da un punto di vista diverso perché, come in ogni storia, le prospettive appaiono differenti a seconda dei punti di osservazione». Lo ha rivelato Massimo Poggini a proposito della nuova edizione aggiornata con […]

“È tempo di cultura” con Pierfranco Bruni

Sarà Pierfranco Bruni il prossimo ospite della nuova puntata di “È tempo di cultura”, la trasmissione social di approfondimento culturale condotta dalla giornalista e scrittrice, Stefania Romito, realizzata nel gruppo letterario di Facebook “Ophelia’s friends”. Mercoledì, 25 maggio, l’appuntamento con lo scrittore e saggista tarantino è fissato alle 17:00: Bruni ripercorrerà le tappe fondamentali del […]

Sons of Kemet live nella notte delle stelle

LOCOROTONDO – Si apre con i Sons of Kemet l’edizione 2022 dell’atteso Locus Festival: il primo appuntamento con la rassegna è in programma il 10 agosto, alla Masseria Ferragnano. Nella notte delle stelle, dunque, fra le stelle più luminose ci sarà il formidabile quartetto londinese con Shabaka Hutchings, Theon Cross, Edward Wakili-Hick e Tom Skinner […]