Anche Diodato canta per l’Ucraina

Da un tweet a una piazza di 7.000 persone in poco più di un mese. Tutto è pronto per ‘Tocca a noi – Musica per la pace’, che si terrà oggi 5 aprile sera in piazza Maggiore, organizzato dal Comune di Bologna in collaborazione con la Regione e il supporto di Rai per il Sociale. Tra i protagonisti, anche il tarantino Diodato.

L’iniziativa ha la finalità di raccogliere fondi per sostenere il lavoro della ong Save the Children, attiva in Ucraina dal 2014: si possono donare due euro con un sms al 45533 dal proprio cellulare, cinque o dieci euro chiamando lo stesso numero da rete fissa oppure attraverso il sito internet dell’organizzazione. Il servizio è già attivo. Il concerto sarà presentato da Andrea Delogu e sul palco si esibiranno Brunori Sas, Elisa, Elodie, Fast animal and slow kids, Gaia, Gianni Morandi, La Rappresentante Di Lista, Noemi, Paolo Benvegnù, Rancore e The Zen Circus; oltre, appunto, a Diodato. L’idea è nata il 27 febbraio quando, dopo aver partecipato a una manifestazione per la pace a Milano, La Rappresentante Di Lista ha proposto su Twitter di organizzare un concerto per raccogliere fondi per la popolazione colpita dal conflitto in Ucraina. Il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, aveva risposto poco dopo mettendosi a disposizione per ospitare la manifestazione. “Si è avviata una macchina incredibile che ci lascia senza parole – ha detto il polistrumentista de La Rappresentante di Lista, Dario Mangiaracina – è un’onda di solidarietà che ci ha investito e ci ha riempito di goia”. “Sono giorni di grande sgomento – ha aggiunto la cantante del gruppo, Veronica Lucchesi – la guerra ci lascia sconfitti, distanti e chiusi e soli. Proveremo, attraverso la musica, a mandare un segnale di pace”.

L’evento è a ingresso gratuito e ha registrato il tutto esaurito in poco meno di due ore dall’apertura della prenotazione online, con una media di 43.000 click al minuto. Il concerto verrà trasmesso in differita giovedì 7 aprile in prima serata su Rai 3 e Rai Radio 2. Diodato ha già fatto sentire la sua voce sul conflitto in Ucraina in occasione di ‘Insieme per la Pace’, in piazza San Giovanni a Roma, evento che ha portato in piazza associazioni come Emergency e Amnesty International. “Credo fortemente nel potere della musica e di incontrarsi, soprattutto in un momento come questo. Sembra che non siamo usciti migliori da due anni di pandemia. Credo siamo tutti sconvolti da quello che sta succedendo nel cuore dell’Europa, però siamo anche consapevoli del potere della musica come amplificatore di messaggi. La musica può fare qualcosa? Sì” le parole del cantautore tarantino vincitore del Festival di Sanremo nel 2020. Molte le iniziative che sono previste per provare a rendere più vicina la pace nell’Europa dell’Est, sconvolta da quaranta giorni di guerra.

Angelina Jolie nel nostro “week end”

Angelina Jolie in Valle d’Itria, proprio a Martina Franca: è lei, l’attrice e regista statunitense, la protagonista di copertina dell’inserto “Week end”, oggi all’interno del nostro giornale. Dodici pagine dedicate agli eventi dell’estate pugliese, una guida per conoscere date e luoghi di spettacoli, concerti, mostre, incontri culturali o di semplice svago per trascorrere in allegria […]

“Essencials”, il nuovo album del tarantino Daniele Ippolito, irlandese di adozione

“Essencials” è un album di musica elettronica fuori dal tempo creato da Daniele Ippolito, un artista decisamente originale. Pugliese d’origine e cittadino del mondo (originario di Taranto vive a Dublino, in Irlanda) ha 28 anni e propone un viaggio musicale in 6 intensi brani molto diversi tra loro. Il disco è disponibile su K-Noiz, su […]

Dalla letteratura alla poesia, alla musica e all’economia: nuova veste per “L’Arengo”

Fresco di stampa è nelle nostre mani l’ultimo in ordine di tempo (ma non ultimo per importanza numero de I Quaderni de L’Arengo nella sua solita, sobria ed elegante veste tipografica curata, come sempre da par suo, dalla Casa Editrice Scorpione di Piero Massafra. Il titolo: I contemporanei. La prestigiosa rivista, come è noto, è […]

MAP: ospiti internazionali alla II edizione del Festival. Arriva anche John Rutter

«È sempre più evidente che il welfare culturale abbracci una quantità di competenze sempre più ampie. È vero per l’intera Puglia, ma soprattutto per Taranto che mette al centro dei suoi interessi una ricca programmazione culturale, facendo di questo un modello di sviluppo alternativo: confermata la strategia sul mare come grande attrattore, la città punta […]