“Premio Spina 2022” al modello di “Armani” Fabio Mancini

CASTELLANETA – È stato assegnato al modello di “Armani” Fabio Mancini il “Premio Spina 2022”, istituito dalla Pro loco Castellaneta “Domenica Terrusi” per promuovere i valori della professionalità, della solidarietà e dello spirito di comunità. Giovedì, 21 aprile, alle ore 19,00, la cerimonia di consegna della targa forgiata da un dipinto di Mario Schinaia presso l’Auditorium 7 Febbraio 1985 Aracnea Hub di Castellaneta, in via Manzoni nr. 15, alla presenza di alcune autorità.

IL PREMIO SPINA
Il “Premio Spina” è il riconoscimento conferito a chi, castellanetano e non, operante nel territorio o legato alla città di Castellaneta, abbia conseguito livelli di eccellenza nella propria attività ed abbia manifestato senso civico ed impegno sociale. È il testimone simbolico della capacità di coniugare eccellenza e qualità morali che i premiati possono trasmettere alle giovani generazioni e l’auspicio della Pro loco Castellaneta “Domenica Terrusi” è che queste facciano propri gli esempi proposti e onorino, in tal modo, sé stesse, il luogo delle proprie origini e la comunità a cui sentono di appartenere. La vita di Fabio Mancini, nota da quando ha raggiunto il successo, non è stata semplice, ma le difficoltà lo hanno aiutato a costruirsi come persona: è questo l’esempio che vuole offrire, quando si reca nelle scuole per spiegare ai giovani che occorre impegno in ciò che si fa e rispetto per sé stessi e per gli altri.

Fabio Mancini non è solo un testimonial in ambito professionale, ma è un testimone di quanto sia importante l’ambiente familiare. All’interno del proprio il modello evidenzia sempre il ruolo del nonno: principi e valori che si uniscono alla convinzione che ogni giorno si può imparare qualcosa di nuovo. Fabio Mancini sa bene che la cosa più preziosa è il tempo; perciò non manca di far visita a chi ha difficoltà di salute, giovanissimi o anziani, regalando loro parte del suo tempo. Durante la premiazione verranno eseguite musiche di Bach, Brahams, Charles Goudot, Mozart, Shubert, Giuseppe Verdi e Antonio Vivaldi, eseguite da Alius Quintet formato da Giuseppe Palmisano (al flauto), Vittorio Tamburrano (sax soprano), Luigi Notarfrancesco (corno), Rocco Cetera (al clarinetto) e Domenico Petrella (al clarinetto basso)

Angelina Jolie nel nostro “week end”

Angelina Jolie in Valle d’Itria, proprio a Martina Franca: è lei, l’attrice e regista statunitense, la protagonista di copertina dell’inserto “Week end”, oggi all’interno del nostro giornale. Dodici pagine dedicate agli eventi dell’estate pugliese, una guida per conoscere date e luoghi di spettacoli, concerti, mostre, incontri culturali o di semplice svago per trascorrere in allegria […]

“Essencials”, il nuovo album del tarantino Daniele Ippolito, irlandese di adozione

“Essencials” è un album di musica elettronica fuori dal tempo creato da Daniele Ippolito, un artista decisamente originale. Pugliese d’origine e cittadino del mondo (originario di Taranto vive a Dublino, in Irlanda) ha 28 anni e propone un viaggio musicale in 6 intensi brani molto diversi tra loro. Il disco è disponibile su K-Noiz, su […]

Dalla letteratura alla poesia, alla musica e all’economia: nuova veste per “L’Arengo”

Fresco di stampa è nelle nostre mani l’ultimo in ordine di tempo (ma non ultimo per importanza numero de I Quaderni de L’Arengo nella sua solita, sobria ed elegante veste tipografica curata, come sempre da par suo, dalla Casa Editrice Scorpione di Piero Massafra. Il titolo: I contemporanei. La prestigiosa rivista, come è noto, è […]

MAP: ospiti internazionali alla II edizione del Festival. Arriva anche John Rutter

«È sempre più evidente che il welfare culturale abbracci una quantità di competenze sempre più ampie. È vero per l’intera Puglia, ma soprattutto per Taranto che mette al centro dei suoi interessi una ricca programmazione culturale, facendo di questo un modello di sviluppo alternativo: confermata la strategia sul mare come grande attrattore, la città punta […]