x

x

Eva contro Eva. Va in scena Monica Guerritore

MARTINA FRANCA – Con “Qualcosa rimane” – la commedia drammatica di Donald Margulies “Premio Pulitzer 2000” – Monica Guerritore e Carolina Crescentini salgono, questa sera, sul palco del Teatro Verdi (in piazza XX Settembre), dirette dal regista Giorgio Diritti.

La commedia, tradotta da Enrico Luttman, è la storia del rapporto di amicizia e scontro tra due donne nell’arco di sei anni: un confronto serrato in cui l’amicizia e la rivalità tra una scrittrice affermata – Ruth Steiner, interpretata dalla Guerritore) – e la sua giovane allieva – Lisa Morrison, interpretata dalla Crescentini – viene affrontato con rigore e franchezza, richiamando alla mente un altro scontro generazionale: il famoso “Eva contro Eva”.

Le diverse rivelazioni che Ruth Steiner fa alla sua allieva una volta instaurato un clima di intimità, intimidiscono quest’ultima allorquando comprende la potenza del mondo in cui la scrittrice ha accresciuto la sua fama.

Un mondo rivoluzionario come quello della “beat generation” e all’interno del quale s’interseca anche la relaziona affettiva di Ruth, quando era una giovanissima aspirante scrittrice, con Delmore Schwartz, poeta, filosofo, scrittore, mentore  – tra l’altro – di Lou Reed all’Università di Syracuse e protagonista del Dono di Humboldt di Saul Bellow. Il tutto fa sembrare a Lisa quasi impossibile arrivare in fretta a tale ricchezza creativa.

Lei che ha una gra voglia di scrivere, produrre e pubblicare le sue opere. Anche a costo di tradire…

L’attenta regia di Giorgio Diritti contribuisce a far emergere la vicenda delle due protagoniste attraverso il semplice gioco teatrale, scevro da “effetti” e sovrastrutture.
La commedia è inedita in Italia.

L’apertura porta è prevista per le 20,30; sipario ore 21.

Per maggiori informazioni sui costi dei biglietti rivolgersi al numero 080:4805080.