Il ritorno dei “suoceri albanesi” con Pannofino

Al cinema è la voce di George Clooney, Denzel Washington, Antonio Banderas e, ancora, Russell, Van Damme e Snipes. In tv è quella fuori campo di “Emigratis”, la trasmissione fuori di testa di Pio e Amedeo. Francesco Pannofino, numero uno fra i doppiatori italiani, è attore di grande esperienza. Nel tempo ha impegnato la sua versatilità al cinema e in teatro, in ruoli brillanti, comici, non disdegnando anche toni drammatici. Ma il teatro è sempre il teatro e il contatto con il pubblico, specie se sostenuto da un crescente successo. Così Francesco Pannofino insieme con Emanuela Rossi, diventa lo spassoso protagonista di “Bukurosh mio nipote”. In scena giovedì, 6 dicembre, alle 21, al teatro Orfeo, anche Silvia Brogi, Maurizio Pepe, Filippo Laganà ed Elisabetta Clementi.
Altro nome importante, dunque, all’interno della ventisettesima edizione della Stagione teatrale dell’associazione culturale “Angela Casavola” con la direzione artistica di Renato Forte. Dopo lo straordinario successo de “I suoceri albanesi”, duecento repliche in tutta Italia, Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, tornano a Taranto a raccontarsi in “Bukurosh, mio nipote”.
Lucio, consigliere comunale progressista; Ginevra, chef in carriera di cucina molecolare e la loro figlia diciassettenne Camilla; Corrado, Colonnello gay in pensione; Benedetta, titolare dell’erboristeria sotto casa; Igli, albanese, titolare di una piccola ditta edile e Lushan, il suo giovane fratello, sono nuovamente gli “eroi” della nuova commedia di Gianni Clementi, autonoma, ma anche sequel ideale de “I Suoceri”.
Lucio e Ginevra sono appena tornati dall’Albania, reduci insieme a Corrado e Benedetta dal matrimonio riparatore di Camilla con Lushan, di cui è rimasta incinta durante i lavori di ristrutturazione del bagno di casa. Ai dubbi per la scelta tanto azzardata della figlia si sommano le preoccupazioni per il suo futuro, l’annuncio delle imminenti elezioni comunali per Lucio, la notizia che il ristorante molecolare di Ginevra comincia ad accusare un notevole calo di clienti e il problema della imminente convivenza in casa con i novelli sposi.
Regia di Carlo Boccaccini.
Questo il costo dei biglietti: euro 35 – 30- 26.
Per maggiori informazioni rivolgersi al Box Office in via Nitti nr. 106 (angolo via Oberdan – tel.: 099.4540763).

In un libro la storia di Solieri e del rock‘n’roll

«Narrare la storia di Maurizio Solieri, in un certo senso, vuol dire addentrarsi nelle vicende della più bella storia rock italiana, però da un punto di vista diverso perché, come in ogni storia, le prospettive appaiono differenti a seconda dei punti di osservazione». Lo ha rivelato Massimo Poggini a proposito della nuova edizione aggiornata con […]

Sons of Kemet live nella notte delle stelle

LOCOROTONDO – Si apre con i Sons of Kemet l’edizione 2022 dell’atteso Locus Festival: il primo appuntamento con la rassegna è in programma il 10 agosto, alla Masseria Ferragnano. Nella notte delle stelle, dunque, fra le stelle più luminose ci sarà il formidabile quartetto londinese con Shabaka Hutchings, Theon Cross, Edward Wakili-Hick e Tom Skinner […]

Maratona musicale al Fusco per l’edizione spring del “Giovanni Paisiello Festival”

Maratona musicale lunedì, 23 maggio, al Teatro comunale Fusco (in via Giovinazzi) per l’edizione primaverile del “Giovanni Paisiello Festival”, rassegna organizzata dagli Amici della Musica “Arcangelo Speranza”. Si comincia alle 17 (ingresso libero) con Stefano Modeo al pianoforte. Questo il programma musicale: Giovanni Paisiello – Sonata n. 3 in Sol Maggiore, Larghetto (Tempo di Marcia) […]

Week end di musica dedicato al mare

Prende il via, come consuetudine, il venerdì sera il lungo week end firmato “Mercato Nuovo”, il ritrovo a Porta Napoli. A partire dal 20 e fino al 22 maggio, ecco tutti gli appuntamenti in programma, dedicati al mare. VENERDÌ 20 MAGGIO Dalle 22:30: Galoni in concerto + ZOS djset Aftershow. Ingresso libero con Tessera Arci […]