x

x

Miss Italia, la carica delle belle pugliesi

Miss Italia, la carica delle belle pugliesi

La Puglia fa il botto a Miss Italia: con 5 fi­naliste su 80 è la seconda regione più rappresentata in finale e con la migliore per­centuale in relazione al nu­mero di prefinaliste.

Miss Italia, la carica delle belle pugliesi

Miss Italia, la carica delle belle pugliesi

Miss Italia, la carica delle belle pugliesi

Miss Italia, la carica delle belle pugliesi

A partecipare il 6 settembre alla finalissima presentata da Alessandro Greco su Rai 1 in prima serata, oltre a miss Puglia, la salentina Giada Pezzaioli (n. 17), qualifica­ta di diritto, saranno: Maria Campaniello (n. 66), miss Rocchetta Puglia, 18enne di Foggia; Cosmary Fasanelli (n. 57), miss Miluna Puglia, 18enne di Brindisi; Ilaria Petruccelli (n. 30), miss Ci­nema Puglia, 18enne di Ce­rignola (Fg); Floriana Russo (n. 45), miss Sorriso Puglia, 21enne di Ginosa (Ta).

«È un risultato che ci riempie di gioia. Chi come me oramai da circa 25 anni svolge sele­zioni in ogni campanile della regione sa bene il lavoro che c’è dietro e questo risultato ci ripaga di quanto realizzato ma non ci soddisfa ancora, perché quest’anno andia­mo a Jesolo per prenderci il titolo, a cui possono am­bire tutte e cinque le nostre ragazze». Il commento è del titolare dell’agenzia esclu­sivista per la Puglia di Miss Italia, la Parole & Musica del foggiano Mimmo Rollo, che aggiunge: «Molta gente ap­prezza le concorrenti per il loro biglietto da visita, che è la bellezza esteriore, ma vi posso assicurare – aggiunge Rollo – che ognuna di queste ragazze ha altre qualità che mi auguro riusciranno a mo­strare durante i tempi ristretti della finale». Un’ultima consi­derazione l’agente regionale la rivolge alle altre concor­renti: «Desidero ringraziare anche le altre tre prefinaliste, le baresi Anna Francesca La­raspata, Lucia Bello e Chiara Leone perché sono ragazze talentuose e preparate e di cui sentiremo parlare. Ma un ringraziamento particolare lo estendo anche a tutte le con­correnti di quest’anno».