x

x

Buonasera

Diodato incontra i fan nella sua Taranto

Oggi, domenica 23 febbraio, alla Mondadori di Porte dello Jonio di Taranto (ore 17:00) è la tappa conclusiva dell’instore tour di Diodato, il vincitore del 70° Festival di Sanremo, per incontrare i fans dopo l’uscita del nuovo album “Che vita meravigliosa”.

È la tua prima venuta a Taranto dopo il trionfo al festival. «Sì e non vedo l’ora: è sempre una gioia poter tornare nella mia terra – ha confessato – Taranto mi è mancata molto, ma nonostante questo ho percepito l’affetto di tutti i tarantini, anche da lontano. Quando ho saputo che “Fai rumore” veniva trasmessa ogni giorno alle 12:00 in filodiffusione per la città, ho avvertito un senso di casa. È stato davvero emozionante: sono quelle piccole cose che ti rendono orgoglioso di quello che fai». Cosa pensi di dire ai Tarantini dopo il messaggio forte della canzone “Fai rumore”. «Mi piacerebbe imprimere ancora di più questo messaggio – ha sostenuto – Credo nella musica come strumento di aggregazione e spero davvero di aver contribuito a smuovere qualche animo e aver consolidato la consapevolezza della situazione che Taranto sta vivendo, anche e soprattutto nei giovani. È troppo facile osservare e criticare, dovremmo tutti fare qualcosa di concreto: anche da un piccolo gesto è possibile fare un grande rumore».

“Che vita meravigliosa” è il nuovo album di Diodato pubblicato lo scorso 14 febbraio per Carosello Records: è una fotografia realista di un vissuto fatto di passioni e fragilità, amori, solitudini, cadute e rinascite. Il nuovo lavoro del cantautore si contraddistingue anche per uno sguardo attento alla società, ai rapporti tra esseri umani, alle barriere invisibili che caratterizzano il nostro tempo. Come stai vivendo questo momento magico, e se te l’aspettavi. «Sto proprio vivendo una “vita meravigliosa” – ha precisato – Da subito ho ricevuto un grande calore, ma non mi aspettavo di poter arrivare a tanto. Non ho voluto crearmi grandi aspettative, se non la sola di spogliarmi dei miei vissuti e raccontarli nella maniera più sincera possibile. Ed è bello sapere di essere apprezzati per la propria autenticità». Diodato ha vinto il 70° Festival della Canzone Italiana in gara nella categoria big con “Fai rumore”, un invito ad abbattere i muri dell’incomunicabilità, a farsi sentire, a non soffocare nel silenzio delle incomprensioni, del non detto, dove muore ogni umanità; con lo stesso brano ha ricevuto anche il Premio della Critica Mia Martini, il Premio della Sala Stampa Radio, Tv e Web Lucio Dalla e il Premio Lunezia per il valore musicalletterario.

«Sono in giro da molti giorni ma mi sembra d’avere ancor più energia di quando sono partito – ha accennato – Sono più vivo e sicuramente più felice. Accadono cose bellissime e lo sono soprattutto perché le condivido con tutti. È un rumore bellissimo, ogni volta unico e irripetibile. Grazie per tutto l’amore che sto ricevendo e per l’accoglienza a “Che vita meravigliosa”. Certe cose le sogni e le aspetti per una vita». Al primo posto nella classifica singoli di iTunes, con oltre 10 milioni di visualizzazioni del video su Youtube e oltre 7 milioni di ascolti su Spotify, con un posto fisso nella Top 5 dell’Airplay Radiofonico, il trionfo di Diodato con “Fai Rumore” rappresenta un vero e proprio plebiscito, in grado di conquistare all’unanimità pubblico e critica. Il 14 febbraio, giorno dell’uscita dell’album “Che vita meravigliosa”, “Fai Rumore” si è guadagnata il primo posto nella classifica dei singoli. “Che vita meravigliosa”, brano colonna sonora del film “La dea fortuna” di Ferzan Ozpetek è candidata al David di Donatello come migliore canzone originale. «Non so se un’esperienza come questa possa essere raccontata con delle immagini ma sicuramente aiuta a riportarci lì, in quell’incredibile viaggio sanremese, ancora per un attimo, poco prima di ripartire e fare migliaia di chilometri per venirvi ad incontrare – ha concluso – Abbiamo fatto un bellissimo rumore, anche quando eravamo sospesi in attesa che tutto accadesse. Eravamo negli abbracci, nei sorrisi, negli sguardi tesi ed emozionati, eravamo tutti insieme in quella lunga pausa di Amadeus: “Vince la settantesima edizione del festival di Sanremo … “Fai rumore”». Quest’anno Diodato sarà ‘live’ per la prima volta all’Alcatraz di Milano il 22 aprile e all’Atlantico di Roma il 29 aprile; il 16 maggio rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest di Rotterdam.

Angelina Jolie nel nostro “week end”

Angelina Jolie in Valle d’Itria, proprio a Martina Franca: è lei, l’attrice e regista statunitense, la protagonista di copertina dell’inserto “Week end”, oggi all’interno del nostro giornale. Dodici pagine dedicate agli eventi dell’estate pugliese, una guida per conoscere date e luoghi di spettacoli, concerti, mostre, incontri culturali o di semplice svago per trascorrere in allegria […]

“Essencials”, il nuovo album del tarantino Daniele Ippolito, irlandese di adozione

“Essencials” è un album di musica elettronica fuori dal tempo creato da Daniele Ippolito, un artista decisamente originale. Pugliese d’origine e cittadino del mondo (originario di Taranto vive a Dublino, in Irlanda) ha 28 anni e propone un viaggio musicale in 6 intensi brani molto diversi tra loro. Il disco è disponibile su K-Noiz, su […]

In un libro la storia di Solieri e del rock‘n’roll

«Narrare la storia di Maurizio Solieri, in un certo senso, vuol dire addentrarsi nelle vicende della più bella storia rock italiana, però da un punto di vista diverso perché, come in ogni storia, le prospettive appaiono differenti a seconda dei punti di osservazione». Lo ha rivelato Massimo Poggini a proposito della nuova edizione aggiornata con […]

Sons of Kemet live nella notte delle stelle

LOCOROTONDO – Si apre con i Sons of Kemet l’edizione 2022 dell’atteso Locus Festival: il primo appuntamento con la rassegna è in programma il 10 agosto, alla Masseria Ferragnano. Nella notte delle stelle, dunque, fra le stelle più luminose ci sarà il formidabile quartetto londinese con Shabaka Hutchings, Theon Cross, Edward Wakili-Hick e Tom Skinner […]