x

x

Buonasera

Diodato ed il suo rumore rossoblù

“Sono stati giorni incredibili e ho indossato uno dei regalini ricevuti per dirvi grazie. È stato pazzesco. Eravate tantis­simi ad attendermi agli instore e mi avete riempito d’amore. Avre­mo altre occasioni per incontrarci nei prossimi mesi, a partire dai due live di aprile, ma già sento la mancanza. Continuate a studia­re a memoria questo album. Mi metto al lavoro. Sarà bellissimo”. Vestito con la maglia rossoblù del Taranto, così Diodato su facebook ha salutato la sua città, nella set­timana appena trascorsa. Davvero giorni intensi, quelli vissuti dal vincitore del Festival di Sanremo.

Fai rumore, il brano di Diodato vincitore del 70esimo Festival di Sanremo, è certificato Disco d’o­ro dopo essersi posizionato, per la seconda settimana consecutiva, al primo posto della classifica singoli Top of the music (Gfk). Fai rumore ha avuto oltre 12 milioni di visua­lizzazioni del video su Youtube e oltre 9 milioni di ascolti su Spo­tify, è in vetta alla classifica iTunes e ai primi posti delle classifiche Earone. Chi sognava un ritorno di fiamma tra Levante e Diodato dopo Sanremo e la canzone “Fai Rumore” rimarrà però deluso. La cantante siciliana, che è salita sul palco dell’Ariston cantanto “Tiki­bombom”, ha dichiarato di essere ufficialmente fidanzata. Levante e Diodato sono stati insieme per tre anni. In un’intervista a Deejay chiama Italia, la cantante ha parla­to del suo nuovo fidanzato: «Sono felicemente fidanzata con un uomo che non fa parte del mondo dello spettacolo. È della mia isola, un siculo, e ha gli occhi azzurri». Dopo il Premio Lunezia, i Premi “Mia Martini” e “Lucio Dalla” e, su tutti, il primo posto al 70° Festival di Sanremo con il brano “Fai rumore”, Diodato è candidato al David di Donatello 2020 nella categoria “Miglior canzone originale”. Questa volta se la ve­drà con una leggenda della musi­ca internazionale, Thom Yorke, leader e frontman dei Radiohead e con un altro grande cantautore italiano: Brunori Sas, in lizza con il brano “Un errore di distrazione”, inserito nel film “L’ospite”, di Duccio Chiarini. La canzone “Che vita meravigliosa”, lo ricor­diamo, è stata scelta da Ferzan Ozpetek come colonna sonora del film “La dea fortuna”. Thom Yor­ke, invece, figura come autore e interprete di “Suspirium”, colonna sonora del remake di un classico di Dario Argento, “Suspiria”, di Luca Guadagnino. Prodotto da Tommaso Colliva, come lo stesso Diodato ha più volte puntualizza­to, il brano “Che vita meraviglio­sa” è un omaggio alla vita, a volte amara, ma affascinante e straordi­naria allo stesso tempo. È un bra­no nel quale ci si può facilmente “ritrovare”. Bisognerà attendere il prossimo 3 aprile, però, per conoscere il nome del vincitore.

Angelina Jolie nel nostro “week end”

Angelina Jolie in Valle d’Itria, proprio a Martina Franca: è lei, l’attrice e regista statunitense, la protagonista di copertina dell’inserto “Week end”, oggi all’interno del nostro giornale. Dodici pagine dedicate agli eventi dell’estate pugliese, una guida per conoscere date e luoghi di spettacoli, concerti, mostre, incontri culturali o di semplice svago per trascorrere in allegria […]

“Essencials”, il nuovo album del tarantino Daniele Ippolito, irlandese di adozione

“Essencials” è un album di musica elettronica fuori dal tempo creato da Daniele Ippolito, un artista decisamente originale. Pugliese d’origine e cittadino del mondo (originario di Taranto vive a Dublino, in Irlanda) ha 28 anni e propone un viaggio musicale in 6 intensi brani molto diversi tra loro. Il disco è disponibile su K-Noiz, su […]

In un libro la storia di Solieri e del rock‘n’roll

«Narrare la storia di Maurizio Solieri, in un certo senso, vuol dire addentrarsi nelle vicende della più bella storia rock italiana, però da un punto di vista diverso perché, come in ogni storia, le prospettive appaiono differenti a seconda dei punti di osservazione». Lo ha rivelato Massimo Poggini a proposito della nuova edizione aggiornata con […]

Sons of Kemet live nella notte delle stelle

LOCOROTONDO – Si apre con i Sons of Kemet l’edizione 2022 dell’atteso Locus Festival: il primo appuntamento con la rassegna è in programma il 10 agosto, alla Masseria Ferragnano. Nella notte delle stelle, dunque, fra le stelle più luminose ci sarà il formidabile quartetto londinese con Shabaka Hutchings, Theon Cross, Edward Wakili-Hick e Tom Skinner […]