22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 19:54:00

Libri

Yanagihara e Murakami: storie di amore e di amicizia

foto di Murakami - “NORWEGIAN WOOD” - Einaudi
Murakami - “NORWEGIAN WOOD” - Einaudi

Leggere in vacanza serve a ritrovare noi stessi, magari immersi nella natura selvaggia, siamo ancora più fortunati. La natura concilia il riposo, ma la lettura garantisce che quel riposo duri a lungo e ce lo ricordiamo. Una bella immagine a cui dovremmo “tendere” è quella in cui si riesce a concentrarci, anche in famiglia; in vacanza stando comodi e immersi nella natura. Riportare la lettura alla sua straordinaria essenziale quotidianità è un concetto semplice che rischia tuttavia di sfuggire dalle nostre menti occupate a controllare il telefonino molte volte al giorno, per le più disparate ragioni- spesso e volentieri- non urgenti. In quest’ottica sarebbe salutare abbandonare il telefonino per tutta la durata delle vacanze, da qui in poi trovare una piacevole lettura e concedersi il silenzio equivale a ritrovarci in una bolla che ci protegge da tutto quanto potrà alterare o disturbare il nostro benessere.

Hanya Yanagihara – “UNA VITA COME TANTE” – Sellerio
Una storia sull’amicizia e sull’amore nel XXI secolo. In una New York sontuosa e senza tempo vivono quattro ragazzi, compagni di college e di vita, che da sempre sono stati vicini l’uno all’altro. Si sono trasferiti nella grande metropoli da una cittadina del New England, e all’inizio sono alla deriva e senza un soldo in tasca, sostenuti solo dalla loro amicizia e dall’ambizione. Willem, dall’animo gentile, vuole fare l’attore. JB, scaltro e a volte crudele, insegue un accesso al mondo dell’arte. Malcolm è un architetto frustrato in uno studio prestigioso. Jude, avvocato brillante e di enigmatica riservatezza, è il loro centro di gravità. Nei suoi riguardi l’affetto e la solidarietà prendono una piega differente, per lui i ragazzi hanno una cura particolare, una sensibilità speciale e tormentata, perché la sua infanzia è stata segnata da una serie di violenze, e la sua vita oscilla tra la luce del riscatto e il baratro dell’autodistruzione. Intorno a Jude, al suo passato, alla sua lotta per conquistarsi un futuro, si plasmano campi di forze e tensioni, lealtà e tradimenti, sogni e disperazione. E la sua storia diventa quella di un’amicizia arcana e profonda, in cui il limite del dolore e della disperazione è anche una soglia da cui può sprigionarsi l’energia accecante della felicità.

Murakami – “NORWEGIAN WOOD” – Einaudi
Uno dei più clamorosi successi letterari giapponesi di tutti i tempi è anche il libro più intimo, introspettivo di Murakami, che qui si stacca dalle atmosfere oniriche e surreali che lo hanno reso famoso, per esplorare il mondo in ombra dei sentimenti e della solitudine. Norwegian Wood è anche un grande romanzo sull’adolescenza, sul conflitto tra il desiderio di essere integrati nel mondo degli “altri” per entrare vittoriosi nella vita adulta e il bisogno irrinunciabile di essere se stessi, costi quel costi. Come il giovane Holden, Toru è continuamente assalito dal dubbio di aver sbagliato o poter sbagliare nelle sue scelte di vita e di amore, ma è anche guidato da un ostinato e personale senso della morale e da un’istintiva avversione per tutto ciò che sa di finto e costruito. Diviso tra due ragazze, Naoko e Midori, che lo attirano entrambe con forza irresistibile, Toru non può fare altro che decidere. O aspettare che la vita (e la morte) decidano per lui.

Antonio Mandese
Libraio ed editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche