20 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2022 alle 20:34:00

Libri

I migliori libri di narrativa sul gioco del poker

foto di poker
Carte da poker

Il poker è da secoli il gioco di carte più amato e diffuso in assoluto. Se oggi la sua popolarità ha raggiunto simili livelli è anche grazie allo sviluppo della tecnologia, che permette agli appassionati di tutto il mondo di giocare online praticamente in ogni momento e da ogni luogo. A dimostrazione di questo successo senza confini, c’è il fatto che il poker domina ormai ogni ambito dell’intrattenimento, dal cinema alla musica, passando per la letteratura.

A seguire, vi presentiamo alcuni dei romanzi dedicati al poker più belli tra i tanti disponibili in commercio. Vi consigliamo di scegliere quello che più attira la vostra attenzione e di alternare pratica e teoria dedicandovi a un po’ di lettura dopo aver fatto qualche partita su questo sito di poker.

L’animale notturno
In questo romanzo pubblicato nel 2017 da Giunti Editore, Andrea Piva ha fatto conoscere al grande pubblico la sua passione di vecchia data per il poker. Nelle pagine del suo libro, l’autore salernitano – che in passato ha anche fatto parte di un team pro – si centra sull’incontro di Vittorio, uno sceneggiatore romano, con un senatore ultraottantenne che gli cambierà la vita. Iniziandolo al mondo sconosciuto della matematica e della probabilità, l’anziano contribuisce a alimentare il desiderio di ricchezza e lusso sfrenato di cui il giovane è assetato. Spetta al lettore il compito di scoprire – facendosi trasportare dalle pagine piene di umorismo, sorprese, frustrazioni e momenti di tensione di questo libro – le sorti di questi due peculiari personaggi.

Quell’ultima mano di poker
In questo romanzo del 2016, il giornalista e, più in generale, esperto in comunicazione Maurizio Malatesta ha inserito tutte le caratteristiche principali del genere noir. La figlia del direttore di una emittente televisiva modenese scompare nel nulla dopo aver sbancato un videopoker servendosi di un’app per cellulare da lei stessa inventata. Il padre sospetta che si tratti di un rapimento messo in atto dalla criminalità organizzata locale e, per evitare la tragedia, affida il caso a un insolito gruppo di collaboratori capitanati da Franco Astolfi, un collega giornalista sportivo. A rendere ancor più complicate le cose, ci pensano la scarsa cooperazione da parte della polizia e l’entrata in scena di un misterioso assassino seriale di donne.

La carta maledetta
Questo potrebbe essere il libro adatto per chi, oltre al poker, fosse anche appassionato di mistero e esoterismo. Scritto da Alfredo Boccalatte e pubblicato dall’editoriale Bookabook nel 2018, questo romanzo di poco meno di 170 pagine racconta la storia di un torneo organizzato su uno yacht dal clan dei Piccoli Affamati. Nulla d’insolito, almeno fino a quando Jean Prest – un personaggio piuttosto eccentrico – vi si intrufola e riesce a indovinare quale carta verrà giocata per ultima. Si tratta dell’otto di picche: la carta maledetta del titolo. Se l’otto, infatti, simboleggia l’infinito, le picche sono il segno funesto delle carte. Da quel momento in poi, la vita dei presenti non sarà più la stessa.

La nobile arte del bluff
Chiudiamo con un libro che, a dire il vero, non dovrebbe essere incluso in questa rassegna non trattandosi propriamente di un romanzo. In questo testo uscito negli Stati Uniti nel 2014 e pubblicato in Italia da Einaudi due anni più tardi, il due volte premio Pulitzer Colson Whitehead offre ai lettori una sorta di resoconto della sua esperienza personale con il poker. Quando la rivista sportiva Grantland si offrì di pagargli l’iscrizione al torneo World Series of Poker di Las Vegas nel 2011, non poté fare a meno che accettare. Anche se spetta al lettore scoprire se Whitehead sia riuscito a arrivare in finale, possiamo anticipare che, ne “La nobile arte del bluff”, il poker diventa uno strumento d’indagine per esplorare la complessità della società statunitense contemporanea.

Romanzi sul poker: quale scegliere?
Gli autori che abbiamo presentato sono di origine italiana e straniera, di diverse età e background professionali. Ciò che conta, però, è la loro capacità di trasmettere al lettore la loro grande passione per il poker. Vista la qualità dei romanzi in questione, non vi rimane che realizzare una scelta basandovi sulle vostre preferenze letterarie: siete più per il noir o l’autobiografia?

 

 

Fonti

https://www.pokeritalia24.it/poker-in-italia/i-romanzi-sul-poker-da-non-perdere/

www.tarantobuonasera.it

https://www.illibraio.it/news/narrativa/letteratura-poker-372934/

https://www.amazon.it/Quellultima-mano-poker-Maurizio-Malavolta/dp/8868102951

https://www.amazon.it/Lanimale-notturno-Andrea-Piva/dp/8809831454/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=andrea+piva+l%27animale+notturno&qid=1638614107&sr=8-1

https://casino.giocodigitale.it/it/blog/poker/5-libri-poker/

https://www.amazon.it/carta-maledetta-Alfredo-Boccalatte/dp/8833231178/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=alfredo+boccalatte&qid=1638616959&sr=8-1

 

Spazio autogestito da Optimum4 United Kingdom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche