28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

Cronaca News

La Concattedrale ha festeggiato i suoi primi 50 anni

foto di Concattedrale di Taranto: la rinascita
Concattedrale di Taranto: la rinascita

Celebrati i cinquant’anni della Concattedrale Gran Madre di Dio, l’opera realizzata nel 1970 dall’architetto Gio Ponti su commissione dell’allora arcivescovo Guglielmo Motolese. Alla cerimonia, che si è svolta la sera del 7 dicembre (la chiesa fu inaugurata il 6 dicembre e consacrata il giorno seguente di cinquanta anni fa), hanno partecipato l’arcivescovo Filippo Santoro, il sindaco Rinaldo Melucci, il presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti, la soprintendente Maria Piaccarreta. Alle 18 in punto è stata illuminata la celebre vela e sono state rimesse in funzione le vasche, rimesse a nuovo, dove la facciata della chiesa si riflette in tutto il suo splendore. Centinaia di tarantini hanno applaudito questa seconda vita della Concattedrale, per troppi anni abbandonata a se stessa e poco apprezzata dagli stessi tarantini. Ora, finalmente, sembra che stia nascendo una nuova consapevolezza per ammirare il valore di quest’opera, considerata in tutto il mondo come una delle più straordinarie realizzazioni artistico-architettoniche del Novecento.

Monsignor Santoro ha ricordato il «genio» di Gio Ponti e il «cuore» di monsignor Motolese: i due padri assoluti della Concattedrale. Il sindaco Melucci – il Comune ha ripristinato le vasche, da anni ridotte in pessimo stato – ha auspicato una maggiore partecipazione dei cittadini a preservare questo straordinario monumento di bellezza.

Dopo la cerimonia, monsignor Santoro ha presieduto la celebrazione eucaristica.

Gli eventi per celebrare i cinquant’anni dell’opera di Gio Ponti prevedono anche una mostra, già allestita, presso il Museo Diocesano, che sarà aperta al pubblico non appena le norme anti-Covid lo permetteranno. Il Comune conferirà inoltre la cittadinanza onoraria all’architetto milanese, esaudendo così, dopo cinquant’anni, un sincero desiderio del grande progettista della Concattedrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche