23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 15:58:51

News Provincia

Massafra, salvò la vita a una famiglia. Encomio al vigile Capuano

foto di Encomio al vigile Francesco Capuano
Encomio al vigile Francesco Capuano

MASSAFRA – In apertura di lavori il presidente Maurizio Baccaro ha voluto ricordare, nell’ultima seduta del Consiglio comunale del 2020, tutti i concittadini deceduti nel corso dell’anno a causa del terribile virus Covid-19 ed in particolar modo ha citato il pastore della Chiesa Evangelica, Francesco Rotelli.

Ma la seduta ha visto anche il conferimento di un encomio all’agente di Polizia Locale, Francesco Capuano, da parte del sindaco Fabrizio Quarto con la seguente motivazione: “in relazione ad evento connesso a servizio di istituto, offriva un contributo determinante all’esito di una situazione particolarmente pericolosa, valso a salvare la vita di una mamma e dei suoi due bambini, messa in pericolo da investimento automobilistico certo; dimostrava di possedere spiccate qualità professionali e non comune determinazione operativa”. I fatti si riferiscono al 15 ottobre scorso quando Capuano, mentre era in servizio, sprezzante del pericolo, ha salvato una mamma e i suoi due figli da un investimento automobilistico certo, ponendosi dinanzi ad un’autovettura che non si era fermata sulle strisce pedonali e quindi lo ha investito. Il sindaco ha rinnovato a Capuano i ringraziamenti per il gesto compiuto ed ha ringraziato per il lavoro svolto l’assessore alla PL, Nicola Zanframundo, il comandante Antonio Modugno e il vicecomandante Mirko Tagliente. Il col. Modugno ha dichiarato la sua soddisfazione nell’avere, tra i suoi uomini, tali operatori di PL, mentre Capuano, nel ringraziare per il riconoscimento ottenuto, ha evidenziato che gli agenti di Polizia Locale continueranno sempre a fare gli interessi di ogni cittadino.

L’assessore all’Istruzione Maria Rosaria Guglielmi ha poi relazionato sul punto inerente ai programmi comunali tesi a promuovere e sostenere azioni che rendano effettivo il diritto allo studio mediante interventi diretti a rimuovere gli ostacoli di ordine economico, sociale e culturale per attuare il pieno esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione. La proposta di programma comunale – ha evidenziato l’assessore Guglielmi – prevede interventi relativi a: trasporto scolastico, servizi di refezione scolastica, fornitura gratuita di libri di testo, fornitura ausili per alunni diversabili. Inoltre – ha continuato l’assessore – l’amministrazione intende riproporre l’istituzione del Polo dell’Infanzia per bambine e bambini fino a sei anni di età, mediante la costruzione di un nuovo padiglione scolastico ubicato nel plesso Iacovelli (importo complessivo 427.000 euro) e l’acquisto di arredi delle aree interne e esterne per 60mila euro.

Il consigliere Cardillo è intervenuta sul punto soffermandosi sul Polo dell’Infanzia e sulla sua ubicazione e sottolineando anche una mancanza di coerenza da parte dall’amministrazione a proposito della sede ipotizzata rispetto a quanto annunciato. Inoltre, sempre il consigliere Cardillo ha lamentato l’assenza di condivisione e di inclusione da parte dell’amministrazione nei confronti dei componenti del Consiglio. Con 12 voti favorevoli e 1 astenuto il punto è stato approvato. La massima assise cittadina ha eletto il nuovo componente nella Commissione Pari Opportunità nella persona di Oronza Castiglia in sostituzione del consigliere Rosa Termite, ora assessore. Il sindaco Quarto ha relazionato sulla ricognizione periodica delle partecipate pubbliche che rappresenta in sostanza un’analisi dell’assetto complessivo delle società in cui si detengono partecipazioni, dirette o indirette, predisponendo un piano di riassetto per la loro razionalizzazione. A tal proposito il consigliere Cardillo è intervenuto parlando di un “Consorzio Agrumicoltori” da valorizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche