19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 22:47:00

Cronaca News

«Così favoriamo la nascita di piccole e medie imprese»

Mario Turco
Mario Turco

«Creare un fondo per i nuovi investimenti produttivi, gestito dallo strumento del Contratto Istituzionale di Sviluppo, che sia di sostegno alle grandi, medie e piccole imprese, e che intendono insediarsi nel territorio con progetti al alto moltiplicatore economico e occupazionale. I settori che si intendono favorire sono soprattutto la retroportualità, la logistica, la cantieristica, l’agroalimentare, ma anche tutti quei progetti legati all’idrogeno e al settore delle energie rinnovabili. Tale Fondo dovrà comporsi di una somma in relazione alle potenzialità e agli obiettivi da raggiungere».

Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione economica e agli investimenti, sen. Mario Turco (nella foto), che ieri ha coordinato i consueti incontri tecnici in Prefettura nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’area jonica, alla presenza della struttura tecnica, Invitalia, Investitalia, Ruc. «Abbiamo anche ultimato una proposta che sarà presentata a tutte le stazioni appaltanti del Cis, affinchè si possa introdurre nei prossimi bandi di gara una “clausola sociale premiale” per favorire le imprese del territorio e l’occupazione locale». «Tale proposta sarà condivisa nei prossimi giorni con Camera di Commercio, Ance, Confindustria, e parti sindacali – aggiunge il Sottosegretario – La logica che stiamo seguendo è di strutturare una piattaforma unica che possa incentivare da un lato gli investimenti sul territorio, e dall’altro sostenere le imprese e il lavoro locale, puntando sempre ad una riconversione economica dell’intera provincia jonico».

Intanto, sempre il senatore Turco comunica che «Il Cipe ha assegnato le risorse al progetto dell’Acquario Green di Taranto, che prevede la creazione di un Osservatorio sul Mar Piccolo, per la tutela della biodiversità, la ricerca universitaria e scientifica; l’implementazione e la valorizzazione della produzione della mitilicoltura locale; la creazione di spazi adibiti al salvataggio, recupero, e riabilitazione di specie marine protette e ad attività di cetaceo terapia per persone con disabilità e autistiche. L’Acquario green sarà anche un grande attrattore turistico-culturale per i Giochi del Mediterraneo 2026 che si svolgeranno nella città di Taranto. Il costo complessivo dell’intervento è di 50 milioni di euro, di cui: 1,5 milioni resi disponibili dalla struttura di missione Investitalia per la progettazione preliminare e definitiva che è stata già avviata; 48,5milioni a valere su risorse Fsc 2014-2020 da destinare a: progettazione esecutiva, realizzazione della struttura e copertura degli oneri connessi – spiega il Sottosegretario – La tempistica di attuazione proposta prevede il completamento della progettazione definitiva entro la fine del 2021, l’affidamento della realizzazione entro il terzo trimestre 2022 e la conclusione dei lavori entro il 2025».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche