21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 09:30:12

foto di Corim Città di Taranto
Corim Città di Taranto

Corim Città di Taranto, vittoria con nove reti nel recupero con la Sangiovannese. Calendi sugli scudi con una tripletta, doppietta per Losurdo e Gaudio, chiudono le marcature Nasso e Sommese. La sfida è un autentico monologo rossoblù.

Dopo le prime battute sono subito le ioniche ad imporre il proprio gioco. Nei sei minuti iniziali le padrone di casa vanno in rete per due volte con Veronica Calendi, portandosi così già avanti di due. A riaprire il match però ci pensa Squillacioti, con un colpo di testa al 7’, le calabresi quindi tornano in partita. Le padrone di casa tornano in attacco e prima della sirena del primo tempo, siglano le tre marcature che chiudono di fatti il match. Gaudio trova la sua prima rete stagionale al 9’, Losurdo segna un minuto dopo e successivamente la quinta marcatura porta la firma di Carmen Nasso. Prima della fine del primo tempo però le biancorosse provano a rientrare in gara con il goal di Tomulescu. Alla prima sirena Taranto è avanti di tre. Anche la seconda metà di gara è di marca ionica, le ragazze di coach Liotino trovano ancora il goal con Losurdo. Alla calcettista rossoblù risponde Moreira, che porta il punteggio sul sei a tre. Le padrone di casa chiudono definitivamente il match con le marcature di Gaudio, Calendi e Sommese.

Sul finire della contesa le biancorosse vanno in goal ancora con Squillacioti, per il definitivo nove a quattro. Prima vittoria in casa e la terza stagionale per Taranto. Domenica al Palafiom arriva la Woman Napoli: obiettivo della formazione di coach Vito Liotino, quello di dare continuità agli ultimi risultati. Prima del successo nel recupero con la Sangiovannese, era arrivato quello del Palacampitelli con il Woman Grottaglie. Le tarantine partono subito forte e dopo alcune incursioni, trovano il vantaggio con Giliberto, che manda in rete dopo l’assist di tacco di Losurdo al terzo minuto. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi che le rossoblù vanno ancora in goal, sempre con la loro numero dieci, che di destro manda la palla in fondo al sacco.

Taranto spinge alla ricerca della terza marcatura, le biancoazzurre tentano di difendersi con ordine. Alla metà della prima frazione, le padrone di casa accorciano con Di Sanza, che sfrutta un calcio d’angolo. Alla prima sirena Taranto è avanti di una rete. Nella seconda parte di gara non c’è storia e le rossoblù dilagano. Al terzo minuto Losurdo beffa l’estremo difensore ospite con un colpo rasoterra, che termina in rete passando sotto le gambe del portiere. Le ioniche chiudono il match un minuto dopo, quando Calendi, con il suo sinistro, porta a quattro le marcature rossoblù. Le biancoazzurre provano a rientrare in partita con l’uomo di movimento, ma Nasso beffa per due volte le padrone di casa, recuperando il pallone e depositando la sfera a rete sguarnita. L’ultima marcatura ionica porta la firma del capitano Sommese, che dopo aver colpito due legni, sigla la sua prima rete in campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche