30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 09:56:00

Cronaca News

Sbloccati i fondi, prosegue il progetto Verde Amico


Paolo Castronovi

«Il progetto Verde Amico prosegue sino al 24 febbraio prossimo quando si concluderà l’esperienza partita da un accordo siglato il 24 aprile 2017 tra Comune di Taranto, Commissario per le bonifiche e Regione Puglia incentrato su un ampio ed articolato intervento di riqualificazione ed ambientalizzazione delle sponde di Mar Piccolo e di zone dell’area di crisi complessa tarantina».

Nel corso del tavolo di crisi convocato dal Prefetto di Taranto, nonché Commissario per le bonifiche Demetrio Martino, lo scorso 17 dicembre, il capo della task force regionale per l’occupazione Leo Caroli ha annunciato lo sblocco dei finanziamenti regionali pari a circa 700 mila euro, attesi da tempo, per garantire il prosieguo delle opere sino alla scadenza del progetto. «Le risorse sono state rese immediatamente disponibili – fanno sapere da Kyma Servizi Infrataras – al fine di evitare una interruzione delle opere di bonifica leggera che vedono al lavoro i 131 ex dipendenti della società in house della Provincia Taranto Isola Verde, liquidata nel 2016, al lavoro alle dipendenze di Kyma Servizi, società partecipata al cento per cento dal Comune di Taranto».

«Per garantire l’esecuzione del progetto Verde Amico abbiamo stanziato un milione e mezzo di euro di risorse comunali – è il commento dell’assessore alle Società Partecipate Paolo Castronovi – L’Amministrazione Melucci non è mai venuta meno agli impegni assunti con questa importante platea di lavoratori che sono stati assunti, a tempo determinato, da Kyma Servizi , braccio operativo del Comune e già a novembre siamo riusciti a garantire, grazie ad economie di spese, un altro mese di lavoro». «Le opere di bonifica leggera a noi affidate nell’ambito del progetto non hanno subito alcuno stop-precisa il Presidente di Kyma Servizi Bruno Ferri – abbiamo ripreso le attività subito dopo la pausa natalizia. Le nostre unità in questi giorni sono al lavoro lungo le sponde di Mar Piccolo prospicienti Parco Cimino e il Mercato Ittico mentre prosegue anche il monitoraggio dei siti già bonificati». Soddisfazione è stata espressa dai consiglieri Emidio Albani, Piero Bitetti, Vittorio Mele (Italia in Comune); Cosimo Cotugno (Taranto bene comune); Salvatore Brisci (Centristi per Taranto). «Ringraziamo la Regione Puglia e il capo della task force regionale per l’occupazione Leo Caroli per aver raccolto il nostro invito ad intervenire con tempestività per assicurare la continuità lavorativa agli ex lavoratori di Taranto Isola Verde, ben 131, alle dipendenze della società partecipata del Comune Infrataras ed impiegati nel progetto di bonifica leggera “Verde Amico” di Comune, Regione e Commissario per le bonifiche – si legge in una nota dei consiglieri comunali – La risposta della Regione non si è fatta attendere garantendo l’erogazione immediata di quasi 700 mila euro che consentono la proroga del progetto sino al prossimo 24 febbraio.

Ora si apre un capitolo importante legato al futuro di questa ampia platea di lavoratori. I sindacati hanno chiesto, a più riprese, al nuovo Commissario per le bonifiche, il Prefetto di Taranto Demetrio Martino, di prevedere dopo febbraio l’impiego di queste unità lavorative nei nuovi interventi per l’area di Taranto previsti nell’ambito del Cis. Ci adopereremo in tutte le sedi opportune affinché venga garantita la stabilità occupazionale a questi lavoratori partendo dalla clausola sociale di tipo premiale che sarà prevista dal protocollo di intesa annunciato dal sottosegretario Turco. Lo stesso sarà firmato con le stazioni appaltanti del Cis e prevede l’assunzione di lavoratori svantaggiati e provenienti dai bacini di crisi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche