22 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Gennaio 2021 alle 15:25:57

Cronaca News

Residenza per anziani negli ex alloggi militari in contrada Leggiadrezze-Buffoluto

foto di Residenza per anziani negli ex alloggi militari in contrada Leggiadrezze-Buffoluto
Residenza per anziani negli ex alloggi militari in contrada Leggiadrezze-Buffoluto

Anche a Taranto ci sono imprenditori pronti a sfidare le criticità del momento mettendo sul tavolo capitali personali con lo sguardo rivolto al prossimo futuro. È il caso del dott. Pierfrancesco Grottoli, che da poco si è aggiudicato un complesso di epoca storica costituito da due edifici, un tempo adibiti ad alloggi militari, ubicato in agro di Taranto, in contrada “Leggiadrezze-Buffoluto” nei pressi del Ponte Punta Penna, località dove una volta operavano i Cantieri Navali.

Le strutture, che sviluppano una superficie di quasi 7500 metri quadrati, ormai da anni in stato di totale abbandono, sorgono su un terreno di circa 33.000 metri quadrati sui quali il professionista tarantino, impegnato nel settore sanitario, ha deciso di puntare con un obiettivo preciso. «L’idea che ho in mente è recuperare la struttura degradata, riqualificandola in attrezzata residenza per anziani – spiega il dott. Grottoli – approfittando della posizione strategica a circa 4 km dal centro abitato, ma sfruttando anche la naturale destinazione d’uso del sito. Voglio continuare a scommettere sulla città di Taranto, evitando di investire altrove perché credo fortemente in un rilancio del nostro territorio soprattutto una volta che sarà superato questo momento di emergenza sanitaria che sta attanagliando pesantemente anche il comparto economico.

Mi metterò presto a lavoro per sviluppare il progetto, prediligendo imprese e professionisti locali, ma voglio sottolineare che non chiudo affatto la porta a gruppi del settore assistenziale e sanitario che dovessero mostrare concreto interesse per la mia iniziativa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche