23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 14:59:00

Cronaca News

Il Leo Club di Taranto per le famiglie bisognose

foto di Il Leo Club di Taranto per le famiglie bisognose
Il Leo Club di Taranto per le famiglie bisognose

Da molti anni, ormai, i Leo club d’Italia (associazioni giovanili patrocinate dal Lions International) scendono in piazza in prossimità delle festività natalizie per raccogliere fondi per il loro tema operativo nazionale, una iniziativa di solidarietà sociale di durata triennale, offrendo ai passanti, in cambio di un contributo volontario, pandorini offerti da primarie ditte di pasticceria. Fra i vari Leo club c’è una specie di gara in questa campagna; e neanche la pandemia, con i suoi divieti ed i suoi confinamenti ha bloccato l’iniziativa.

Quest’anno il service a cui afferiscono i contributi raccolti coi pandorini si intitola “Leo for safety and security”, un progetto volto a potenziare attrezzature e dispositivi di sicurezza di enti di primo soccorso e strutture pubbliche su tutto il territorio nazionale. E ancora una volta i Leo tarantini – pur non potendo allestire i tradizionali punti di distribuzione per strada – si sono fatti onore. A questa gara ha partecipato anche il nuovo arrivato, il Leo club Taranto Aragonese, un Leo club liceale doppiamente penalizzato dalla pandemia che, fra le altre cose, ha privato i ragazzi del loro naturale luogo di incontro e socializzazione, oltre che di apprendimento.

Ma i ragazzi del club, fondato in collaborazione col liceo scientifico Battaglini (presidente Nicla Chialà, segretario Guglielmo Gigante), non si sono persi d’animo. La loro fornitura di 4 scatoloni di pandorini (da 36 pezzi ciascuno; uno è stato girato su loro richiesta ai cugini più grandi dello storico Leo club Taranto) è stata destinata ad un successivo doppio service: intanto, la raccolta fondi ha fruttato 360 euro, devoluti al progetto nazionale; poi i pandorini, oltre ad essere stati apprezzati nelle case di chi ha contribuito alla raccolta fondi (a proposito, grazie alla ditta Borsari, che li ha forniti quest’anno), sono stati destinati anche, per scelta dei Leo e dei Lions dell’Aragonese che ne avevano personalmente “acquistati” alcuni, a due iniziative solidaristiche: 20 sono stati consegnati, per i bambini delle purtroppo numerose famiglie nel bisogno, alla Caritas della parrocchia del Santissimo Crocifisso (a Taranto più nota come San Giovanni di Dio; consegna effettuata al parroco, don Andrea, ed al responsabile Caritas, Gerardo Bidoli, dai soci del Lions Aragonese Cosmo Uglietta, Giuseppe Mazzarino, Mariana Rizzo ed Enrica Wingler); altri 20 sono stati donati, nella notte della vigilia di Natale, a medici, infermieri e personale socio-sanitario del reparto di Medicina 4 – Covid dell’Ospedale di Manduria, diretto dal dott. Francesco Turco (consegna effettuata dalla socia Lions Cosima Ciurlo e dal segretario del Leo Guglielmo Gigante). Piccole fiammelle di solidarietà nel buio della pandemia; ma rischiarano il cammino verso l’alba; un cammino di volontariato che non si ferma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche