28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

foto di BT ALC, la jazz big band dal ritmo allegro
BT ALC, la jazz big band dal ritmo allegro

Spontanea, funky e innegabilmente allegra, la BT ALC Big Band riunisce i migliori musicisti jazz e funk di Boston e oltre, per creare qualcosa di totalmente originale. Hanno colorato le loro opere di un suono decisamente unico. Vedere e ascoltare la BT ALC Big Band dal vivo è sempre un’esperienza incredibile e strabiliante.

Hanno un ampio catalogo di repertorio originale che comprende stili funk, soul, hip hop, afrobeat, reggae e jazz e aggiungono costantemente nuova musica al set. La BT ALC Big Band si è esibita in una varietà di luoghi nel corso degli anni, tra cui The Paradise Rock Club (Boston, MA), The Salem Jazz and Soul Festival (Salem, MA), The Met (Providence, RI), Chickie Wah Wah (New Orleans, LA), Ryles Jazz Club (Cambridge, MA), Beat Brew Hall (Cambridge, MA) e The Beehive (Boston, MA). La band ha stabilito una base a Sally O’Brien’s (Somerville, MA) dove mantiene una tappa fissa mensile l’ultimo giovedì di ogni mese. BT ALC Big Band ha registrato e pubblicato quattro album completi di musica originale; “Superhero Dance Party” nel 2013, “The Herd Sessions Vol. 1” e “The Herd Sessions Vol. 2”, entrambi nel 2016. Nel 2019 è la volta di “The Search For Peace”, su Ropeadope. Nello stesso anno pubblicano altri tre singoli: “Africa” di The Meters, “Damn ‘Right I’m Somebody” di Fred Wesley & The JBs, entrambi su Ropeadope.

E, più recentemente. una composizione originale intitolata “Bring Forth Change” su Vintage League Music con ospiti speciali Alan Evans (Soulive), Eric “Benny” Bloom (da Lettuce) e Nigel Hall (anche lui Lettuce). Oltre alla registrazione e alle esibizioni in club e festival, la BT ALC Big Band dimostra il proprio impegno per l’istruzione attraverso “cliniche”, workshop e spettacoli con studenti in tutto il New England. Che si tratti di uno studente elementare che impara a dare un senso al suo nuovo strumento musicale o di uno studente universitario alla ricerca del proprio stile, l’obiettivo è aiutare gli studenti a creare sicurezza e creare la propria musica.

Le loro “cliniche” soddisfano le richieste e le esigenze di ogni gruppo e sono divertenti, stimolanti e interattive. Le composizioni BT ALC Big Band sono disponibili per l’acquisto su btalc.com e sono state eseguite da ensemble jazz professionali, universitari, d’onore e delle scuole superiori in tutti gli Stati Uniti e nel Regno Unito. La formazione continua a spingere in avanti l’arte della big band utilizzando un processo seguito da anni dai musicisti: lo slogan è “suona la musica che ami, a modo tuo”. “The Iguana”, il nuovo singolo, è stato registrato durante la pandemia e vede protagonisti un who’s who dei reali funk tra cui il leggendario flautista/sassofonista tenore, Karl Denson (Greyboy Allstars/ Rolling Stones), il pluripremiato chitarrista, Eric Krasno (Soulive/ Lettuce) e il famoso bassista, Nate Edgar (Nth Power/John Brown’s Body).

“The Iguana” è la seconda collaborazione tra BT ALC Big Band e Vintage League Music, dopo il successo e le ottime recensioni del loro precedente singolo, “Bring Forth Change”, pubblicato a maggio. «Ci siamo divertiti così tanto e abbiamo imparato moltissimo dal processo di mettere insieme Bring Forth Change e non vedevamo l’ora di iniziare il prossimo», afferma il co-leader della band, Alex Lee-Clark. A loro chiedo di raccontarci musicalmente Boston. «Questa città è un vero fulcro di grandi musicisti in un’ampia gamma di generi – rispondono – Ci sono tracks davvero pesanti nella classica, jazz, funk, reggae, hip hop, rock and roll, cantautore, salsa e molto altro ancora. È sempre in crescita con la Berklee, il New England Conservatory e tutte le altre grandi scuole di musica della città che portano continuamente nuovi talenti. Sebbene avessimo in mente una big band funk quando abbiamo fondato anni fa il gruppo, una delle cose che abbiamo davvero amato è il fatto che la band è un misto contaminato da tutti questi diversi stili musicali.

Siamo tutti fortunati a far parte di una scena musicale così ricca e profonda». Anche a loro chiedo dieci tracks tra le più significative. Eccole: Blue Pepper – Duke Ellington What Will You Do – BT ALC Big Band The Iguana – BT ALC Big Band Damn Right I Am Somebody – Fred Wesley and the JB’s Jan Jan – Grant Green Hang Up Your Hang Ups – Herbie Hancock Ahunk Ahunk – Thad Jones Funky Miracle – The Meters Body and Soul – William Onyeabor Tuesday Night Squad – Soulive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche