25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 08:59:00

News Provincia di Taranto

Scorie nucleari, i sindaci del Tarantino chiedono un’assemblea

Il palazzo della Provincia
Il palazzo della Prefettura e della Provincia

Rifiuti nucleari: cinque sindaci del Tarantino chiedono alla Provincia di convocare una a assemblea. Nelle ultime settimane ci sono stati delle discussioni molto importanti su alcuni temi delicatissimi che riguardano il presente e il futuro della provincia jonica.

Difatti, prima la vicenda del trasporto pubblico locale e l’ingresso dei bus extraurbani nel centro di Taranto disposta dal Sindaco del capoluogo e da ultimo la questione relativa al Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi ha riscontrato l’attenzione di parecchie amministrazioni comunali della provincia molto interessate all’evolversi di questi importanti temi. Pertanto, i Sindaci di Palagianello (Maria Grazia Borracci), Sava (Dario Iaia), Monteiasi (Cosimo Ciura), Avetrana (Antonio Minò) e Pulsano (Francesco Lupoli) hanno chiesto ufficialmente al Presidente della Provincia di Taranto e all’Assemblea dei Sindaci della Provincia di Taranto la convocazione di un’assemblea per discutere del seguente ordine del giorno: Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi e del Parco Tecnologico, Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI), Comuni coinvolti della Provincia di Taranto e Trasporto Pubblico Locale della Provincia di Taranto e Ordinanza del Sindaco del Comune di Taranto in merito al divieto di ingresso degli autobus extraurbani nel centro del Comune di Taranto.

“Naturalmente, considerata l’importanza degli argomenti da discutere e trattare – si legge in una nota a firma dei cinque sindaci- ci si auspica una convocazione in tempi brevi al fine di dare le opportune rassicurazioni alle rispettive comunità amministrate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche