26 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Settembre 2021 alle 20:36:00

Cronaca News

Covid, uno screening per le scuole ioniche

foto di Incontro tra Comune di Taranto e Asl
Incontro tra Comune di Taranto e Asl

Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, accompagnato dagli assessori al Patrimonio Francesca Viggiano e alla Pubblica Istruzione Deborah Cinquepalmi, ha incontrato in videoconferenza il direttore generale dell’Asl Taranto Stefano Rossi e il direttore del Dipartimento di Prevenzione Michele Conversano, per effettuare una ricognizione sulle attività in corso. Il primo cittadino ha posto ai vertici dell’Asl le questioni più urgenti rispetto al contenimento del contagio, in particolare la necessità che si possa procedere in tutte le scuole cittadine a una campagna di screening che interessi il personale docente, il personale ATA e il personale delle cooperative impegnate nelle attività di supporto.

«Asl ci darà indicazioni più dettagliate sullo screening – ha spiegato il sindaco –, non appena l’Ufficio Scolastico Provinciale trasmetterà i dati sulla popolazione docente, necessari per organizzare i tamponi antigenici. Nel frattempo, stiamo seguendo l’andamento dei contagi per valutare con maggior precisione l’opportunità o meno di riaprire dopo il 15 asili nido e scuole dell’infanzia: stiamo applicando la prudenza del caso e ci muoveremo anche in sintonia con le decisioni del Governo e della Regione». Per quanto riguarda l’andamento delle vaccinazioni, Asl ha annunciato di essere in anticipo rispetto alla graduazione prevista. «Abbiamo espresso il nostro plauso a Rossi e Conversano per questo risultato – ha aggiunto Melucci –, contestualmente abbiamo chiesto indicazioni per alcune particolari categorie, come badanti e “care giver”, e per tutti i dipendenti comunali e i dipendenti delle società del “gruppo comune”. Asl ha garantito la massima attenzione e la puntuale applicazione del principio della valutazione del rischio».

Convocato dal Prefetto di Taranto Demetrio Martino, si è tenuto quindi ieri mattina in videoconferenza un nuovo incontro esecutivo del tavolo provinciale per coordinare le attività necessarie per la ripresa delle lezioni in presenza delle scuole. Grazie agli incontri, iniziati il 5 dicembre scorso, è stato elaborato un piano operativo in grado di armonizzare le esigenze della scuola con l’offerta di traporto pubblico locale. L’obiettivo, infatti, è evitare assembramenti nei pressi delle scuole, nonché alle fermate e sugli autobus: in base alla normativa attuale gli au tobus del trasporto pubblico locale devono rispettare il limite del 50% della capienza massima indicata sul libretto di circolazione. «Già da dicembre è stato redatto il piano operativo per il ritorno in classe degli studenti – ha commentato nell’occasione l’assessore Castronovi – e il Comune di Taranto è pronto a fare la sua parte, sia con la Polizia Locale e gli ausiliari di Kyma Mobilità, per controllare che alle fermate non si creino assembramenti e che tutti indossino la mascherina, sia con gli autobus di Kyma Mobilità che gestiranno senza problemi i diversi flussi degli studenti, rispettando il limite del 50% sui mezzi.

Anche per fronteggiare al meglio questa esigenza, recentemente Kyma Mobilità ha assunto a tempo determinato 30 nuovi autisti». Nel contempo, si è tenuto ieri mattina l’incontro in videoconferenza tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, gli assessori Sebastiano Leo, Pier Luigi Lopalco e Anita Maurodinoia, Anna Cammalleri direttore dell’USR e i sindacati sul tema “scuola” e prossime misure per il contrasto all’epidemia Covid19. Il presidente Emiliano ha prorogato sino a sabato 16 gennaio l’ordinanza attualmente in vigore, nelle more dell’imminente emanazione del nuovo DPCM e della correlata collocazione della Regione Puglia in una delle aree di rischio. L’Amministrazione regionale si riserva di assumere ogni eventuale ulteriore decisione, a partire dal prossimo 18 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche