27 Febbraio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Febbraio 2021 alle 16:29:51

News Provincia

Neve tra scenari da cartolina e disagi


MARTINA FRANCA – La neve fra paesaggi da cartolina e disagi e le immancabili polemiche. Nel corso della giornata di domenica, soprattutto dopo il tramonto del sole e il conseguente calo della temperatura, i fiocchi hanno formato un manto bianco di alcuni centimetri che ha ricoperto Martina e la sua Valle d’Itria disegnando un paesaggio fiabesco soprattutto fra Martina e Locorotondo, nelle zone costellate da coni dei trulli e querce secolari. Ma se, da una parte, trulli, masserie e campagne innevate rappresentavano uno scenario da fotografare (anche per i post sui social), ieri mattina si è presentata, come al solito, anche l’altra faccia della medaglia, quella decisamente meno pittoresca.

Alcune strade extraurbane erano coperte da una lastra di ghiaccio e impraticabili. I maggiori disagi si sono verificati sulla Statale 172 dei Trulli e, in particolare, sul tratto dell’Orimini in entrambi i sensi di marcia. Anche per i lavori di ampliamento della carreggiata per la realizzazione della quarta corsia, la viabilità è stata modificata col ritorno (stile vecchi tempi) al doppio senso di marcia obbligato e ad un’unica corsia e questo ha complicato non poco la situazione. A causa di due camion rimasti di trasverso nella zona di San Paolo si sono formate code chilometriche di auto in entrambe le direzioni. A lamentare i maggiori disagi sono stati i conducenti dei mezzi che percorrevano la Statale in direzione Martina. Disagi anche sulla strada per Massafra e in altre zone dell’agro si sono registrati fino alla tarda mattinata quando il sole e l’aumento delle temperature che hanno sciolto il ghiaccio, ma anche l’intervento dei mezzi spargisale, hanno reso di nuovo percorribili le strade.

Nel corso della giornata di domenica, in seguito all’allerta meteo, si è riunito in videoconferenza l’ufficio comunale di protezione civile per organizzare gli interventi con i mezzi spargisale nelle zone più a rischio, come quelle nelle vicinanze delle scuole. Ma i fiocchi sono caduti nel corso della notte, di conseguenza la neve si è posata formando lo strato ghiacciato. E i problemi alla viabilità sono stati inevitabili. Diversi profili e pagine social sono stati invasi da polemiche e accuse di inefficienza e ritardi da parte di automobilisti costretti a uscire di casa nelle prime ore del mattino. Non ci sono state ordinanze di chiusura da parte del sindaco Franco Ancona né per la giornata di ieri né per quella di oggi e ieri pomeriggio si è riunito il Centro operativo comunale. Stando alle previsioni, l’allerta meteo cesserà nella giornata odierna e la situazione migliorerà notevolmente grazie all’arrivo di una perturbazione atlantica che determinerà un aumento delle temperature concedendo una tregua almeno per una settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche