18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 12:17:53


dav

Da domani ci sarà un sistema di videotrappole che consentirà di individuare e punire i responsabili». Importante intervento di pulizia e rassetto martedì da parte degli operatori di Kyma Ambiente, impegnati nella zona antistante il teatro TaTÀ, al quartiere Tamburi. L’area era diventata luogo di abbandono illecito di ogni tipo di rifiuto, dagli ingombranti agli inerti. Sul posto erano presenti il presidente Giampiero Mancarelli, l’assessore Paolo Castronovi e Giovanni Guarino, operatore culturale della città.

«La situazione ha richiesto una doppia operazione con uomini e mezzi a supporto, ed è partita lunedì su sollecitazione anche dell’amministrazione comunale – spiegano dall’azienda – Sono stati rimossi diversi metri cubi di materiale, una vera discarica a cielo aperto non più tollerabile, tanto che si è resa necessaria la videosorveglianza per fermare il deprecabile fenomeno». «Ringrazio i nostri operatori e quelli di Arca – ha commentato il presidente Mancarelli – per l’attività di pulizia che hanno svolto nei pressi del TaTÀ, punto di riferimento culturale di Taranto, riempiendo di rifiuti più di due cassoni. Abbiamo deciso di installare un sistema di videosorveglianza perché gli incivili vanno fermati». «Sono cominciate lunedì le attività di bonifica qui nella zona del TaTÀ – ha ricordato Giovanni Guarino – ed è il segno tangibile che l’amministrazione sta dando rispetto al progetto dell’urban park che si realizzerà in quest’area».

«Quest’area è stata ripulita non più di due mesi fa – ha evidenziato l’assessore Castronovi – ma purtroppo sono tornati gli incivili a ridurla così. Non ve lo consentiremo più: da domani ci sarà un sistema di videotrappole che consentirà di individuare e punire i responsabili». Nei giorni scorsi attività di pulizia straordinaria per gli operatori di Kyma Ambiente, impegnati nella zona del cimitero San Brunone e poi in via Alto Adige, via Cagliari e via Dante. «Nonostante la difficile situazione dovuta al Covid, con il personale decimato da numerosi casi di positività, le squadre di Kyma Ambiente proseguono il lavoro di rassetto delle strade in città anche in piena emergenza». «Ringrazio i nostri dipendenti – ha commentato il presidente Giampiero Mancarelli – per gli interventi portati a termine nelle ultime ore. Stiamo rispondendo al meglio in questa fase che è davvero delicata, in attesa di lanciare le iniziative di sensibilizzazione con le associazioni e di riavere con noi quegli operatori colpiti dal Covid che saluto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche