20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 09:30:53

News Provincia

A Ginosa riparte “Over-dis, oltre la disabilità”


GINOSA – Partono con i rispetti percorsi personalizzati di tirocinio due dei 12 ammessi alla seconda edizione di “Over-dis -Oltre la disabilità’’, progetto socio-inclusivo del Comune di Ginosa unico in Italia. Il relativo avviso pubblico è stato pubblicato a dicembre 2019, mentre la graduatoria a gennaio 2020. L’emergenza legata al Covid-19, tuttavia, ha fatto slittare l’avvio dei tirocini a oggi e in maniera scaglionata. Così come avvenuto nella prima edizione risalente a marzo 2019, anche stavolta le unità saranno impiegate part-time presso le cooperative del territorio impegnate nel sociale aderenti all’iniziativa.

L’obiettivo di “Overdis’’, progetto pilota in Italia, è quello di promuovere condizioni di pari opportunità e di integrazione in ambito socio-lavorativo attraverso la partecipazione a percorsi formativi e tirocini di inclusione sociale promossi dall’ente comunale in collaborazione con i soggetti ospitanti convenzionati. L’iniziativa è rivolta a disoccupati/inoccupati residenti a Ginosa, con un’età compresa tra i 18 e i 45 anni, con disabilità (fisica,psichica e sensoriale) pari o superiore al 45%. La durata del percorso socioinclusivo è definita dai progetti personalizzati. Per il tirocinante è prevista un’indennità di partecipazione, purchè non risulti già percettore di una forma di sostegno al reddito o di una misura di contrasto alla povertà, compresi gli ammortizzatori sociali.

“Sapere che questa iniziativa ideata dall’Amministrazione Comunale di Ginosa assieme all’Ufficio Servizi Sociali abbia riscosso tanto successo e sia arrivata alla seconda edizione ci riempie d’orgoglio – commentano il sindaco Vito Parisi e l’assessore alle Politiche Sociali, Romana Lippolis – questo progetto di carattere socio-inclusivo, unico in Italia, permette alle persone con disabilità di crescere, di imparare, di mettersi alla prova con nuove sfide ed esperienze, di approcciarsi al mondo del lavoro e, soprattutto, di sentirsi ancora di più parte integrante della comunità attraverso le attività che svolgono quotidianamente. Come già sottolineato, i limiti sono solo nella nostra mente e pensare a un futuro diverso per le persone con disabilità, risorse della comunità, è possibile. Ringraziamo l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Ginosa e la sua responsabile Maria Carmela Curci per il prezioso lavoro svolto. L’auspicio è che Overdis possa essere ulteriormente migliorato, possa svilupparsi negli anni a venire e coinvolga sempre più persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche