26 Febbraio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Febbraio 2021 alle 19:45:35

Cronaca News

Tenta di fermare i ladri: travolto in via Falanto


Una coppia di presunti ladri è stata arrestata dalla Polizia con l’accusa di aver investito il dipendente di un supermercato dopo un furto. Gli agenti delle Volanti sono intervenuti in via Falanto, in seguito alla segnalazione di una violenta rissa in strada. Quando sono giunti sul posto hanno notato un capannello di gente nei pressi di un’auto con evidenti ammaccature e, a poca distanza, una donna che sorreggeva il capo di un uomo sdraiato sulla strada.

Dalle testimonianze raccolte nell’immediatezza, i poliziotti hanno accertato che il parapiglia si era verificato vicino ad un supermercato fra i gestori, dei cittadini cinesi ed una coppia che aveva appena compiuto un furto all’interno dell’esercizio. Stando alla ricostruzione della Polizia, la donna ritenuta l’autrice del furto, è entrata nell’esercizio commerciale con una grossa borsa e ha rubato una notevole quantità di confezioni di shampoo per poi uscire dalla barriera delle casse e raggiungere il suo compagno rimasto in auto ad attenderla. La scena non è passata inosservata e due dipendenti del market, con decisione, sono intervenuti nel tentativo di fermare l’auto con i due a bordo, in attesa dell’arrivo della Polizia nel frattempo allertata.

E’ nata così una violenta colluttazione durante la quale il compagno della donna è uscito dall’auto e, brandendo un taglierino, ha tentato di liberarla. I due sono riusciti a divincolarsi e a salire in auto, ripartendo subito a gran velocità. Durante la fuga hanno investito uno dei dipendenti che ha tentato di bloccarli mettendosi davanti all’auto. Dopo aver ascoltato anche le vittime, i poliziotti hanno fermato l’uomo e la donna la cui fuga è stata rallentata dal negoziante. Nel corso della perquisizione all’interno dell’auto, di proprietà dell’uomo, gli agenti hanno recuperato le confezioni di shampoo ed alcuni tubetti di crema per il corpo risultati rubati. La donna, una 30enne tarantina con numerosi precedenti penali per furto ed il complice, un 36enne incensurato, sono stati arrestati in flagranza di reato per rapina impropria in concorso.

La Polizia, nel fine settimana, ha effettuato un altro arresto, al quartiere Tamburi, in questo caso per spaccio di droga. Gli agenti della sezione Falchi hanno sopreso un 17enne in un edificio delle “case parcheggio” in via Machiavelli. Nonostante il tentativo di eludere il controllo rifugiandosi all’interno del condominio, il presunto “pusher” è stato fermato dai poliziotti al secondo piano dello stabile. Dopo un tentativo di nascondere il luogo in cui vive, i poliziotti, con il mazzo di chiavi trovato in suo possesso, sono riusciti ad aprire l’appartamento alla presenza di un parente rintracciato sul posto. La perquisizione ha permesso di recuperare, in un ripostiglio attiguo all’appartamento, un involucro di cellophane celeste, con all’interno 50 grammi di eroina, un bilancino di precisione ed un coltello da cucina con tracce di sostanza stupefacente. Dopo quanto ritrovato il 17enne è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche