20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12


La Prisma Taranto cede in 73 minuti al cospetto della Synergy Mondovì: i rossoblù vengono sconfitti per 3-0 (25-19, 25- 21, 25-22) al PalaManera, subendo la sesta sconfitta stagionale. Costretto a fare a meno di Goi (stiramento) e di Fiore (affaticamento muscolare), coach Di Pinto è costretto a rivedere il sestetto iniziale: prima presenza da titolare per Cominetti che, insieme a Gironi, viene schierato in campo da schiacciatore. Rimane in regia Coscione, Padura Diaz opposto, Di MartinoAlletti centrali e Hoffer libero. Barbiero risponde con Milano in palleggio, Paoletti opposto, Ferrini-Borgogno schiacciatori, Marra e Bussolari centrali con Pochini libero.

Il set si apre con un errore in battuta di Padura Diaz e un attacco dell’opposto italo-cubano murato da Ferrini. I monregalesi provano, sin dai primi punti, ad imporre il proprio gioco (7-5). Cominetti entra bene in partita e permette a Taranto di rimanere col fiato sul collo dei piemontesi (14-14). Borgogno e Paoletti, però, trascinano la squadra di coach Barbiero nel momento clou, chiudendo i conti sul 25-19. Mondovì parte bene anche nel secondo set, al cospetto di una Prisma in difficoltà: un break di 7-3 costringe subito Di Pinto al time-out, per riordinare le idee alla sua squadra. La sospensione, però, non porta gli effetti sperati: i rossoblù sono molto fallosi e faticano in attacco, specie con Padura Diaz, che viene chiuso bene a muro dai monregalesi.

Mondovì vola sul +5 (16-11); gli ionici riducono lo svantaggio fino al -1 (19-18) ma non riescono ad effettuare la rimonta. Ancora Paoletti mette in difficoltà la squadra tarantina, conducendo i padroni di casa sul 2-0 (25-21). Di Pinto prova a cambiare le carte in tavola nel terzo set, sostituendo Alletti con Presta. Mondovì parte decisa anche nel terzo parziale ma Taranto prova a rimanere aggrappata al match (8-8). Il set è più equilibrato: i monregalesi provano a creare lo strappo sul 13-10 e sul 18-15, con Di Pinto che chiede time-out. Gli uomini di Barbiero si portano sul +5 (20-15); la Prisma, con Di Martino e Presta, si riporta sul -2 (22-20) costringendo i piemontesi alla sospensione. Gironi porta Taranto sul -1 ma Mondovì si affida, ancora una volta, a Paoletti che non tradisce: un suo ace chiude il match (25-22).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche