21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 09:30:12

Cronaca News

Molo San Cataldo, i lavori al porto possono proseguire


Con sentenza pubblicata nella giornata di martedì (presidente Antonio Pasca, estensore Silvio Giancaspro) il Tar di Lecce ha confermato la legittimità dell’affidamento dei lavori per l’allargamento della banchina di levante del Porto di Taranto. Sono stati respinti due ricorsi ed è stata confermata l’aggiudicazione in favore della società di Salerno Rcm Costruzioni, difesa in giudizio dall’avvocato Luigi Quinto. La società ricorrente aveva contestato l’operato della commissione rivendicando il diritto ad essere riammessa in gara e ad aggiudicarsi i lavori.

Il Giudice amministrativo ha respinto i ricorsi, confermando la correttezza dell’operato della stazione appaltante, evidenziando “la rilevanza delle dichiarazioni rese ai fini della formulazione della valutazione sulla integrità e affidabilità del concorrente”. Possono pertanto proseguire i lavori, la cui ultimazione è fissata per il prossimo luglio 2020, comunque in ritardo rispetto al programma originario che prevedeva il completamento delle opere entro il 2018, più volte slittato a causa dei contenziosi. Si tratta di lavori di importanza strategica per il rilancio del polo portuale di Taranto, per un importo di 20 milioni di euro, che prevedono l’allargamento e l’adeguamento strutturale della banchina di levante del molo San Cataldo e della calata 1 del Porto al fine di incrementare le attività connesse sia al traffico passeggeri che a quello commerciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche