17 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 18:16:49

Cronaca News

Sotto chiave i beni di un imprenditore


I carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale hanno sequestrato beni per 700mila euro a un imprenditore agricolo. Hanno notificato un provvedimento emesso dal Tribunale di Lecce su proposta della Procura jonica a G.M., 40enne di Mottola, già sorvegliato speciale e processato per rapina, lesioni personali, illecita concorrenza con violenza e minaccia, porto abusivo di armi ed estorsione.

La misura ha consentito di sottoporre a sequestro anticipato ai fini della confisca un appartamento allo stato rustico situato a Palagiano, un’autovettura, un fondo rustico situato a Palagianello, di circa 4 ettari, un fondo rustico situato a Palagianello, di circa 5 ettari, con fabbricato e locale deposito, un terreno situato a Palagiano coltivato a vigneto e uliveto di circa 13 ettari, con tre fabbricati urbani e quattro depositi, due fondi rustici situati a Palagiano, di circa 10 ettari, con annessi una masseria e un locale deposito, tre conti correnti con circa 12.000 euro.

La misura è stata emessa su proposta avanzata dai militari dell’Arma dopo accertamenti patrimoniali, bancari e finanziari che hanno consentito di stigmatizzare la pericolosità sociale delll’uomo, di dimostrare la rilevante sperequazione fra i redditi dichiarati dal 40enne, o dalla moglie, tra il 2008 e il 2018, di evidenziare che i beni erano frutto di attività illecite a partire dall’anno 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche