11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 17:10:34

Cronaca News

“Social Innovation” per il Talassografico


Candidato a finanziamento il “Social Innovation Hub”. L’amministrazione Melucci, dopo un’ampia fase di partecipazione, ha presentato la proposta progettuale “Social Innovation Hub”, nell’ambito del programma “Pugliasocialein”. I contributi di associazioni, ordini professionali e organizzazioni datoriali hanno permesso di definire un progetto di elevata qualità, che prevede la riqualificazione dell’istituto Talassografico. All’interno dello storico immobile il gruppo di lavoro, coordinato dai professionisti dell’Urban Transition Center, ha ipotizzato la creazione di uno spazio moderno, innovativo ed inclusivo, un coworking a disposizione di tutti i giovani che vogliano esprimere la propria creatività e lanciarsi nel mondo dell’imprenditoria.

«Dopo una fase di partecipazione che è andata oltre le nostre aspettative – le parole dell’assessore a Urbanistica e Innovazione Ubaldo Occhinegro –, abbiamo percorso l’ultimo miglio consegnando in anticipo il nostro progetto di rifunzionalizzazione degli ultimi due piani del Talassografico, che raccoglie tutte le esigenze delle associazioni partecipanti. Questa esperienza condivisa è stata una pietra miliare per la rinascita della città: sapremo fare tesoro dei contributi pervenuti e perfezioneremo il progetto nella fase di procedura negoziale che si aprirà dalla prossima settimana con la Regione Puglia, al fine di ottenere i 2 milioni di euro che permetteranno il restauro dell’immobile e la fase di “start up” del nuovo incubatore per le imprese innovative della città». Intanto, sono disponibili sul sito internet del Comune di Taranto, all’indirizzo http://bit.ly/36ofDKH, avviso pubblico e modulo di adesione per il progetto “Isola in fiore”.

L’iniziativa dell’amministrazione Melucci punta a coinvolgere direttamente i cittadini nell’opera di recupero e riqualificazione dell’immagine di Città Vecchia, attraverso la distribuzione di piante ornamentali. Ogni soggetto residente, attraverso il modulo di adesione, potrà richiedere di ricevere la pianta più adeguata a luogo e modalità scelti per adornare l’Isola. I destinatari di questo progetto sono commercianti, associazioni, enti, cooperative, singoli cittadini, condomini, scolaresche, parrocchie, chiunque voglia contribuire all’obiettivo di godere di una bellezza diffusa, alla quale Taranto deve riabituarsi. «Grande l’entusiasmo raccolto attorno a questa iniziativa – commenta l’assessore all’Ambiente Paolo Castronovi –, che servirà a colorare e abbellire la Città Vecchia. Gli interessati hanno tempo fino alle 12 di lunedì 1 marzo: ogni cittadino che aderirà al progetto sarà poi chiamato a sottoscrivere un patto di collaborazione con l’ente, nel quale saranno indicati i reciproci oneri, le modalità e la durata del patto stesso».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche