21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 16:13:38

Cultura News

Concorso “ImPersona”, ecco tutti i vincitori


Sei comuni (Lizzano, Manduria, Palagiano, San Marzano, Sava, Taranto), 7 istituti scolastici (Manzoni, Prudenzano, Rodari, Casalini, De Amicis-Toniolo, Alfieri e Galilei), oltre 120 studenti, 17 finalisti scelti dalla commissione esaminatrice, oltre 35mila contatti e 10mila voti (like) sulle pagine social dell’Istituto, 3 vincitori, 4 menzioni speciali: sono questi i numeri di una sorprendente partecipazione al concorso grafico “ImpersonaTaranto”, organizzato dall’Istituto Liside di Taranto e che ha riscosso, come sottolinea il Dirigente Scolastico, Salvatore Marzo.

«Un successo che auspicavamo ma non ci aspettavamo, dato il particolare momento che stiamo vivendo, è come se si fosse alzata un’onda emotiva capace di intercettare la voglia di raccontarsi partendo dalle nostre origini, dalla nostra storia». Il tema del concorso, inserito nel progetto di grafica “Recuperi… Amo” volto a valorizzare il patrimonio artistico – culturale del territorio e giunto alla IV Edizione, ha riguardato la simbologia della Magna Grecia e, in particolare, la realizzazione di una mascherina anticontagio con finalità di stampa. Gli studenti delle scuole secondarie di primo grado hanno realizzato i disegni mentre gli studenti dell’indirizzo professionale “Industria Grafica” del Liside hanno rielaborato il tutto e stampato sulle mascherine di stoffa e altri oggetti indossati durante la mostra dinamica curata dai professori di grafica Adameri e Giuditta Cavallo (referente per l’orientamento) e da Luigi Adessi. Vincenzo Falcone, studente del quinto anno di “Grafica e Comunicazione” ha presentato un’edizione speciale del Tg Liside, curato dal prof. Adessi con la collaborazione del prof. Elio Michelotti.

«La pandemia sta lasciando una traccia profonda nel tessuto emotivo di ognuno di noi, cercare di esorcizzarla con un percorso formativo all’insegna della creatività», continua il DS, «ha offerto agli studenti un altro modo di immaginarsi insieme, di approfondire lo studio dei resti arcaici, delle immagini primordiali, riconducibili alla fondazione spartana della città e all’origine della cultura magnogreca, e, non meno importante, di comprendere quanto questi archetipi siano in grado di valorizzare il “brand” territoriale, chiave di volta di una comunità che, per dirla alla Zygmunt Bauman, ha tanta voglia di tornare a definirsi tale». Alla premiazione, svoltasi in videoconferenza, sono intervenuti con un video messaggio, manifestando vicinanza e sostegno: il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, l’assessora alla pubblica istruzione di Taranto, Deborah Cinquepalmi e, con un messaggio letto dal ds, la direttrice dell’USR Puglia, Anna Cammalleri. Al primo posto si è classificata Noemi Libardi con 1911 like (IC Prudenzano di Manduria), secondo posto a Francesca La Gioia con 1133 like (IC Rodari di Palagiano), terzo posto a Yuri D’Elia con 982 like (IC Alfieri di Taranto). Menzioni speciali per Giorgia Vetere (IC Rodari di Palagiano), Maia De Padova (IC Prudenzano di Manduria), Alberto Coretto (IC Rodari di Palagiano) e Sara Ante (IC De Amicis-Toniolo di Sava).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche