14 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Aprile 2021 alle 15:33:27

La caserma dei carabinieri di Manduria
La caserma dei carabinieri di Manduria

Due arresti, sei denunce a piede libero e cinque segnalazioni per uso di sostanze stupefacenti. È il bilancio di un servizio di controllo del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Manduria finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere con particolare riguardo allo spaccio e all’assunzione di sostanze stupefacenti. II militari delle Stazioni di Avetrana e Lizzano, hanno arrestato un 39enne, di Avetrana, condannato a espiare la pena di due anni di reclusione perché riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia; un 28enne, di Lizzano, condannato ad espiare la misura di sicurezza della libertà vigilata per la durata di un anno, poiché riconosciuto colpevole di estorsione, maltrattamenti in famiglia, violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale, minaccia grave e tentata estorsione.

Sei persone sono state denunciate in stato di libertà poiché ritenute responsabili di diversi reati: due per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, due per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stuDue arresti e sei denunce pefacenti, una per porto di armi ed oggetti atti ad offendere e una per vendita di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione. Inoltre, è stata segnalata alla Prefettura di Taranto una persona per violazione delle misure urgenti di contenimento emergenza Covid-19, nonché altre cinque per uso di droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche