23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 12:23:14

Cronaca News

Avviata la procedura per l’internalizzazione del servizio 118

Una ambulanza del 118
Una ambulanza del 118

«Firmata lunedì dal direttore generale della Asl di Taranto, Stefano Rossi, la delibera che affida alla Sanitaservice dell’Asl di Taranto il servizio di trasporto sanitario dei pazienti con l’utilizzo del Servizio 118, e conferisce all’Amministratore Unico di Sanitaservice, Vito Santoro, il mandato per avviare le procedure di internalizzazione dei lavoratori. Un plauso ad entrambi per il lavoro svolto sul tema». A darne notizia è Mino Borraccino, consigliere del presidente della Regione Puglia con delega al coordinamento del “Piano per Taranto”. «Tra due mesi anche i 50 lavoratori della logistica e della distribuzione del farmaco saranno internalizzati alla scadenza naturale dell’appalto, così come promesso l’estate scorsa. Un passo importante – sottolinea Borraccino – che rappresenta un obiettivo strategico che ci siamo posti nella passata legislatura come Governo regionale, al fine di garantire maggiore efficienza dei servizi e di restituire dignità a centinaia di lavoratori precari. Ricordo il grande impegno profuso assieme al Presidente Michele Emiliano per assicurare maggiori diritti, in tutte le Asl pugliesi, più ampie tutele e migliori condizioni economiche ai lavoratori che, in ambiti diversi, garantiscono il funzionamento del nostro Sistema 118. Questo dimostra che le cose annunciate nei mesi scorsi, insieme al Presidente della Regione, si stanno puntualmente realizzando». A seguito della pubblicazione della delibera della Asl di Taranto che ha avviato l’iter per affidare alla società in house Sanitaservice il servizio di trasporto dei pazienti nell’ambito del servizio 118 – Rete di emergenza urgenza, attualmente gestito dalle associazioni di volontariato convenzionate, si registra anche l’intervento del consigliere regionale del Pd Michele Mazzarano.

«Con l’avvio della procedura di internalizzazione del servizio 118 nella provincia di Taranto i cittadini potranno contare su una rete di emergenza urgenza più moderna e più efficiente. In particolare il servizio alla società in house Sanitaservice – ha spiegato Mazzarano – sarà svolta mediante 29 ambulanze del Seu 118 (Servizio Emergenza-Urgenza 118) e 5 postazioni con Automedica 118 previste dalla Giunta Regionale pugliese per il territorio di competenza della Azienda Sanitaria Locale della provincia di Taranto, la cui finalità è il soccorso e trasporto degli infermi e feriti nel territorio di competenza. Con l’avvio di questa nuova tappa nel processo di internazionalizzazione delle prestazioni sanitarie, la Regione conferma gli impegni assunti e consolida la sua strategia volta – continua Mazzarano – ad una maggiore efficienza nell’erogazione dei servizi e riconosce nuovi e importanti diritti per i lavoratori. Grazie alla internalizzazione, infatti, saranno assunti a tempo indeterminato con il contratto nazionale di lavoro Aiop, come previsto dalle nuove linee guida regionali. L’impiego di personale dipendente che svolgerà con caratteristiche di abitualità e professionalità l’attività di soccorso, garantirà indubbiamente standard di servizio più elevati di quelli raggiungibili con l’ausilio di soggetti che contribuiscono ad espletare il servizio in forma di volontariato.

A tutto il personale del terzo settore che in questi anni ha svolto il servizio di 118 con grande spirito di sacrificio – conclude Mazzarano – deve andare il nostro riconoscimento ed il nostro ringraziamento». Anche Giacomo Conserva, consigliere regionale della Lega, esprime «profonda soddisfazione per l’avvio dell’iter d’internalizzazione del personale addetto al servizio di trasporto sanitario dei pazienti nell’ambito del Sistema Regionale 118. Abbiamo scelto sin dall’inizio di occuparci di questo annoso problema confrontandoci con i lavorati che per anni non hanno trovato il giusto riconoscimento per l’impegno e la dedizione spesi nello svolgimento delle loro mansioni. Il Direttore Generale Asl Taranto – prosegue Conserva – con la Delibera dirigenziale n. 268-2021 ha disposto l’internalizzazione del Servizio dando mandato all’Amministratore unico della Sanitaservice Asl Ta di eseguire tale procedura attenendosi al relativo business plan». «È giunto il momento di dare al Sistema Sanitario una organizzazione degna di una grande Regione come la Puglia. Ora vigilerò affinché la procedura vada a buon fine e vengano rispettati i tempi previsti.

L’avvio di questa procedura è una vittoria della Lega e del nostro territorio. Questo risultato è frutto del lavoro di squadra della Lega che ha scelto di interpretare il percorso di rappresentatività partendo dai cittadini per accoglierne le istanze e renderle protagoniste all’interno delle istituzioni» ha concluso Conserva. Sulla questione è anche intervenuta la Vice Coordinatrice della Lega Manduria Cinzia Filotico. «Avevamo affrontato pubblicamente questo problema due settimane. In una nota sottolineavamo lo stato di precarietà in cui versavano da anni decine di autisti-soccorritori, volontari e dipendenti delle organizzazioni di volontariato convenzionate con l’Asl Taranto per tale Servizio, comprendente ben 35 articolazioni nella provincia jonica». Filotico ha annunciato che il consigliere Conserva in questa settimana presenterà una interrogazione urgente chiedendo a Lopalco ed Emiliano di intervenire per risolvere la grave carenza di personale medico ed infermieristico che interessa l’Ospedale Giannuzzi di Manduria nonché l’avvio della procedura per dotare la Città dei Messapi di una seconda ambulanza 118 considerata la vastità del bacino di utenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche