18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Altri Sport News Sport

O’Pen Skiff: la grande vela torna in scena nella rada di Mar Grande


E’ una delle prime competizioni nazionali a riaccendere i motori dello sport. Il 6 e il 7 febbraio prossimi sarà Taranto la città capitale della vela categoria O’Pen Skiff. Si disputeranno, infatti, nello specchio acqueo della città dei due mari, nella rada di Mar Grande, le gare conclusive che assegneranno il titolo della Coppa dei Campioni di categoria per gli atleti under 13 e under 17. I migliori velisti italiani arriveranno da tutta Italia e si contenderanno il titolo gareggiando anche con la nutrita rappresentanza pugliese formata da Federico Quaranta, Alessandro Guernieri e Anita Magurano per la categoria under 17 e Giorgio Salvemini e Martina Pulito per la categoria under 13.

Sono i nostri campioni in erba, anche se per qualcuno di loro si parla già di palmares di tutto rispetto e vittorie in ambito nazionale ed europeo – spiega Gianfranco Muolo, che all’interno del Circolo Velico Ondabuena allena gli atleti tarantini. Una prova sportiva ma anche una prova per la città che nelle mattinate del 6 e del 7 a partire dallo skipper meeting delle 10 e dal segnale d’avviso per la prima prova regate delle ore 11, farà anche le prove generali per l’evento a cui da tempo si prepara, ovvero i Giochi del Mediterraneo 2026. Un percorso di avvicinamento – dice l’assessore allo sport del Comune di Taranto, Fabiano Marti – e un’altra bellissima occasione per testare la macchina organizzativa. Abbiamo stimolato le associazioni sportive a portare a Taranto eventi regionali e nazionali per abituare il più possibile la città e, nello stesso tempo, ad avvicinare il maggior numero di appassionati soprattutto agli sport di mare – afferma ancora Marti – non a caso il Sindaco Rinaldo Melucci ha voluto fortemente fondare sul brand Taranto Capitale di Mare la promozione della nostra città, cercando in tutti i modi di rafforzare il rapporto imprescindibile fra Taranto e la sua risorsa più importante. La manifestazione è stata approvata dal Coni e dalla Federazione Italiana Vela.

Secondo le disposizioni in materia di prevenzione dal contagio previste dal protocollo Covid-19 emanato dagli stessi organi sportivi, l’evento sarà a porte chiuse anche se sarà possibile ammirarlo dal lungomare di Taranto. Al rimessaggio delle barche potranno accedere solo gli atleti, i componenti dell’organizzazione della regata e gli allenatori accreditati. La base operativa della gara sarà la Sezione Velica della Marina Militare in viale Virgilio 26 a Taranto in stretta collaborazione con il Molo Sant’Eligio che accoglierà una parte dei regatanti in arrivo nella città. Si tratta come detto di una delle prime competizioni a valenza nazionale che il Coni ha voluto svincolare dalla difficile condizione pandemica che vive tutta la nazione, ed è anche il primo segnale di speranza per un settore, quello dello sport, che ha bisogno di tornare avere segnali di fiducia. Così il segnale è arrivato e con esso torna la Coppa dei Campioni O’Pen Skiff che si sarebbe dovuta disputare nell’autunno del 2020 e che invece sempre nello specchio acqueo della rada di Mar Grande, a Taranto, si disputerà tra poco.

Vi è un rigido protocollo, a cui abbiamo sottoposto circoli velici e atleti – ammettono dalla Federazione Italiana Vela e dal comitato organizzatore locale del Circolo Velico Ondabuena – ma la Coppa dei Campioni questa volta ci sarà e siamo già pronti per questa grande festa di sport e speranza verso il futuro. A gareggiare saranno i venti migliori atleti di categoria provenienti da Trentino Alto Adige, Lazio, Campania, Sardegna, Emilia Romagna, Sicilia, Marche e ovviamente Puglia. Ben cinque gli atleti pugliesi in pole position sia per la categoria under 17 che per quella under 13. Si tratta di giovani promesse dalla vela, federati Circolo Velico OndaBuena di Taranto, che hanno già conquistato titoli importanti come l’attuale campione europeo e detentore del titolo della Coppa Campioni (under 13 2019) Federico Quaranta, ma anche di Alessandro Guernieri, Anita Magurano, (categoria under 17) e Giorgio Salvemini e Martina Pulito (categoria Under 13). La formula utilizzata sarà quella delle 10 prove consecutive nel tempo target di 10-15 minuti. Una formula già sperimentata nel 2019 nelle gare per la Coppa dei Campioni O’pen Skiff che si tenne ormai quasi due anni fa in Sardegna. Una gara stimolante per gli atleti, ma anche un grande spettacolo per chi seguirà le regate da terra, perché la ridotta distanza tra una boa e l’altra impone ai timonieri grandi e repentini cambiamenti per tenere alto il pressing sugli avversari nel campo di gara. Per l’occasione insieme alle delegazioni dei circoli velici e nautici degli atleti in gara saranno a Taranto anche i vertici della FIV regionale, della classe O’Pen Skiff Italia e le istituzioni sportive che guardano a questo appuntamento agonistico nazionale anche con l’auspicio che lo sport possa fare da apri pista verso un clima di maggiore fiducia e ottimismo. Abbiamo bisogno di buone notizie, ma anche di un po’ di sano agonismo – ammette Gianfranco Muolo, delegato regionale classe O’pen Skiff Italia e coach degli atleti tarantini – e questa volta Taranto proverà a vincere e ad essere Capitale degli sport legati al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche