12 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Aprile 2021 alle 07:19:17

Cultura News

Al via a Statte “Leggere… arma d’istruzione di massa”


STATTE – Prende il via venerdì, 5 febbraio, nell’ambito del progetto “PERIFERIE INFINITE. Dalle periferie locali alle periferie mondiali”, il ciclo di eventi culturali dal titolo “Leggere … arma d’istruzione di massa”, curato dal Teatro delle Forche, dalla Cooperativa Sociale “Il sole” e dall’associazione culturale “Spazio Teatro” di Statte. L’iniziativa prevede tre diversi incontri con autrici stattesi e tarantine, legati dal tema dell’inquinamento ambientale, della valorizzazione del territorio e del concetto “del bello” da custodire e potenziare.

Un percorso di scritture, per lo più al femminile, che gode anche del patrocinio del Comune di Statte e che accompagnerà il pubblico alla scoperta dei contenuti e al dibattito costruttivo e partecipato dal quale potranno scaturire riflessioni, idee e progetti. Ecco, nel dettaglio, il calendario completo degli appuntamenti: venerdì 5 febbraio – incontro dedicato alla poesia di Silvana Pasanisi con la presentazione dei libri “Il rimedio”, “Babel” e “La preparazione all’aria”; venerdì 12 febbraio – presentazione del libro “Corso Due Mari: Taranto tra amore e guerra” di Carla Dedola; venerdì 19 febbraio – presentazione del libro “Sogni e altiforni: Piombino – Trani senza ritorno”, di Gordiano Lupi e Cristina de Vita. Gli incontri culturali, inizialmente previsti nella Biblioteca comunale di Statte, nel rispetto delle limitazioni previste dalla normativa nazionale e regionale per l’emergenza sanitaria e per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, si terranno online, sulla piattaforma Zoom, con inizio alle ore 19.00. La partecipazione è gratuita ma per un numero limitato di persone. La prenotazione, pertanto, è obbligatoria e può essere effettuata inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica info@teatrodelleforche.com. Le presentazioni saranno arricchite da letture drammatizzate affidate alla voce di Leonida Spadaro, lettore volontario della Biblioteca civica di Statte.

IL PROGETTO
Il progetto “PERIFERIE INFINITE. Dalle periferie locali alle periferie mondiali”, a cura del Teatro delle Forche – società cooperativa capofila della rete costituita con l’associazione culturale “Il Serraglio” di Massafra, il Circolo Arci “SvegliArci” di Palagiano e la Cooperativa Sociale “Il Sole” di Statte – vincitrice dell’avviso pubblico “Periferie al centro”, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche Giovanili, Sport per tutti coordinato dal Teatro Pubblico Pugliese – prendendo il nome da un verso del poeta Vittorio Bodini, parte da una periferia nel sud dell’Italia per guardare alle periferie del mondo e integrare le persone sia native che immigrate nel cuore dello sviluppo culturale, sociale ed economico delle comunità, e coinvolge i territori di Massafra, Palagiano e Statte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche