05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Agosto 2021 alle 05:58:00

Cronaca News

Siulp: “No alla chiusura della Polizia di frontiera”


Il Sindacato Italiano Unitario Lavoratori di Polizia dice no alla ventilata chiusura della Polizia di frontiera a Taranto. “Non è mai una buona idea sopprimere un presidio di Polizia, pertanto non potremmo mai condividere le scelte del Dipartimento. La dismissione di qualsiasi baluardo di sicurezza – dichiara il segretario generale provinciale Antonio Di Gregorio – non porta mai ad alcun beneficio a maggior ragione se di mezzo c’è una città come la nostra con 200mila abitanti a vocazione industriale e portuale, geograficamente strategica per il Mediterraneo a tal punto da candidarsi a Capitale del mare.

Il Siulp non condivide il piano e solidarizza con i colleghi della Polmare: “Ci uniamo – afferma Digregorio – alla profonda delusione di circa 30 colleghi che forse vedranno stravolgere le loro consuetudini, la loro professionalità specifica, le attività lavorative, perché, senza averne fatto richiesta, saranno trasferiti in Questura”. Il Siulp propone una soluzione alternativa: ”Se proprio si vogliono trasferire le competenze di questa Specialità al Questore autorità provinciale di Ps, almeno si mantenga la sede nel posto in cui è, mutandola in Commissariato di Ps – scalo marittimo. Si eviterebbero in questo modo anche gli esorbitanti costi per il trasloco. Nel frattempo, abbiamo inviato le nostre osservazioni alla nostra Segreteria Nazionale a Roma che parteciperà alla riunione di vertice in programma lunedì prossimo al Viminale sperando vi possa essere una coscienziosa inversione di tendenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche