07 Marzo 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Marzo 2021 alle 18:00:25

Cronaca News

I progetti del Comune per Paolo VI, Salinella e viale Liguria

foto di Una veduta aerea del quartire Paolo VI
Una veduta aerea del quartire Paolo VI

«Presto un nuovo asilo nido comunale a Paolo VI, con servizi h24»

Dopo una serie di confronti interni e so­pralluoghi, dando corso alle istanze perve­nute di recente da parti sociali e famiglie, il sindaco Rinaldo Melucci ha dato indirizzo agli uffici delle direzioni Lavori Pubblici e Pubblica Istruzione di avviare l’iter per la realizzazione di un asilo nido comunale nel quartiere Paolo VI, il primo della città che a regime, e compatibilmente non le norme vigenti, dovrebbe operare lungo tutte le 24 ore della giornata per dare la possibilità an­che ai numerosi lavoratori della “zona Pip” di usufruire di speciali servizi per i propri piccoli.

Nei prossimi giorni il tavolo tecnico comu­nale perfezionerà l’individuazione di area, coperture finanziarie e bandi per l’adegua­mento del personale a questo importante progetto.

«I genitori che lavorano sono tra i soggetti della nostra comunità più colpiti dagli ef­fetti della pandemia. A loro vogliamo riser­vare una cura ed un sostegno particolari nei loro sforzi quotidiani – queste le parole del primo cittadino ionico sul tema – Il quar­tiere Paolo VI verrà presto interessato da grandi interventi di riqualificazione, ma ci stiamo occupando nell’immediato anche di azioni più piccole e di sicuro impatto per la qualità della vita dei residenti e dei la­voratori».

Intanto proseguono i sopralluoghi. Nella mattinata di giovedì, l’assessore alla Poli­zia Locale e Mobilità Gianni Cataldino, ac­compagnato dal consigliere comunale Emi­dio Albani e dal vicecomandante Raffaele Maragno, ha effettuato vari sopralluoghi nei quartieri Salinella e a Paolo VI.

Si è trattato di sopralluoghi finalizzati a incontrare alcuni cittadini che avevano segnalato diverse problematiche delle due zone, cui sono state offerte delle possibili soluzioni. Da un’area per gli scuolabus, al controllo per impedire che vengano violati degli accessi, si tratta di piccole realtà di vita quotidiana cui è importante dare rispo­ste. «Cercare di essere il più possibile con i cittadini e tra i cittadini – ha spiegato Catal­dino – per recepirne le istanze e i problemi: questo è l’obiettivo dell’amministrazione Melucci. Questo tentiamo di fare ogni gior­no, con la voglia di cambiare la città e la percezione di essa in ognuno di noi».

Nei giorni scorsi, invece, si è tenuta una ri­unione operativa a Palazzo di Città per di­scutere di alcune segnalazioni sollevate dai cittadini in tema di viabilità. Nel partico­lare, il presidente del Consiglio comunale Lucio Lonoce ha portato all’attenzione del sindaco Rinaldo Melucci la problematica della rimodulazione del sistema di video­sorveglianza oggi installato in viale Ligu­ria, arteria commerciale che, come noto, a breve sarà interessata da un progetto spe­rimentale che ne modificherà la mobilità e alcuni servizi.

«In queste settimane, con l’assessore allo Sviluppo Economico Fabrizio Manzulli e con l’assessore alla Polizia Locale Gianni Cataldino, abbiamo ascoltato commercian­ti, esercenti, residenti, associazioni, con­siglieri comunali – ha dichiarato il primo cittadino ionico a margine dell’incontro – con l’obiettivo di elaborare insieme propo­ste che possano migliorare la vivibilità, la circolazione e l’attrattività di alcune arterie importanti della città, anche per spingere la ripartenza dei consumi in questo periodo di pandemia».

«Partendo da viale Liguria, presto avviere­mo un progetto che terrà senz’altro conto delle criticità rilevate nei casi di vetture in doppia fila o sosta irregolare. Dopo, tende­remo ad applicare alcune soluzioni innova­tive ad altre zone commerciali, come via Cesare Battisti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche