23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 17:54:14

News Provincia

Picchiato per un debito. Due arresti per estorsione e rapina

La caserma dei carabinieri di Manduria
La caserma dei carabinieri di Manduria

Arrestate, dai carabinieri, due persone per estorsione e rapina. I militari della Stazione di Manduria hanno fermato in flagranza di reato, Z.A., cinquantatreenne e A.V. cinquacinquenne, già noti alle forze dell’ordine e residenti rispettivamente nel brindisino e nel barese. I due, infatti, vantando un presunto debito dalla vittima, un quarantottenne originario di Napoli ma da tempo residente a Manduria e precisamente nella frazione marina di San Pietro in Bevagna, si sono recati presso la sua abitazione pretendendo una somma di circa 2.500 euro. Resisi conto che non avrebbero ricevuto quanto preteso, hanno prima percosso la vittima e successivamente si sono appropriati della sua autovettura.

Hanno detto al proprietario che avrebbero restituito la macchina solo dopo la consegna del denaro. I carabinieri di Manduria, ai quali la vittima aveva denunciato l’accaduto, dopo aver segnato il denaro che doveva essere consegnato ai due si sono appostati nei pressi del luogo convenuto, procedendo all’arresto in flagranza di reato dei due. È stata, inoltre, recuperata l’autovettura che gli arrestati avevano nascosto in un luogo isolato situato nel territorio di Avetrana. Al termine delle formalità di rito, Z.A. e A.V., come disposto dal pubblico ministero di turno presso la Procura del capoluogo jonico sono stati condottipresso le rispettive abitazioni dove dovranno rimanere ai “domiciliari” i n attesa dell’udienza di convalida del provvedimento restrittuivo da parte del giudice delle indagini preliminari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche