17 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 19:58:19

News Provincia

«Risultati fallimentari per la differenziata a Statte»

Il Palazzo di Città di Statte
Il Palazzo di Città di Statte

STATTE – I consiglieri comunali di Statte Luciano De Gregorio, Fabio Spada e Franco Chirico, contestano il mancato raggiungimento dei livelli di raccolta differenziata. “Una gestione, quella della attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti sul nostro territorio, ridotta a mera propaganda, in quanto, malgrado ingenti finanziamenti pubblici, i risultati a tutt’oggi sono stati fallimentari – affermano in una nota stampa i tre consiglieri comunali-riportiamo di seguito l’andamento degli ultimi anni sui livelli raggiunti : anno 2018 – 44.32; anno 2019 – 46.46; anno 2020 – 50.55. A causa di tali limitati risultati, pagheremo l’ecotassa per un importo superiore a 100mila euro.

Tale cifra, è stata già iscritta al bilancio comunale- prosegue la nota a firma dei consiglieri comunali Luciano De Gregorio, Fabio Spada e Franco Chirico- oltre ai milioni di euro che sopportiamo per il servizio ( a volte inadempiente ), la Regione con proprio decreto, riconobbe al comune di Statte la somma di 387mila euro, finalizzata al potenziamento del servizio stesso. Per tale attività, fu redatto un progetto composto da 19 punti definiti performanti dal responsabile del settore ecologia ( estensore materiale del progetto ), ovviamente, con il sostegno del sindaco e della intera maggioranza. Bene (387mila euro ), sapete come è stata sostenuta l’attività di rinnovo dei servizi di raccolta dei rifiuti solidi urbani, tesi a limitare i disagi per l’utenza e favorendo una maggiore intercettazione dei rifiuti? Acquisto di due Imac 5k al costo di undicimila euio; acquisto di un automezzo al costo di ventitremila euro; acquisto gadgets e premi ecologoci per ventiquattromila euro.

Come potevano essere compatibili tali acquisti con le finalità previste? Altri comuni, come Castellaneta, hanno superato l’81%, evidentemente a seguito di progetti efficienti e rispondenti a modelli organizzativi di eccellenza- sottolineano i tre consiglieri comunali – restano tutte da chiarire, i controlli e le potenziali inadempienze contrattuali della impresa che svolge il servizio, per le quali, abbiamo più volte chiesto di verificare in commissione. In consiglio comunale oltre a presentare l’interrogazione consiliare- concludono i consiglieri comunali di Statte, Luciano De Gregorio, Fabio Spada e Franco Chirico- abbiamo chiesto una relazione dettagliazta sull’utilizzo delle altre attrezzature acquistate”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche