19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57

foto di Il Taranto vince ancora
Il Taranto vince ancora

Una settimana così non lo vivevano da tempo, i tifosi tarantini. I rossoblù vincendo domenica in trasferta, 4-1, contro un Portici modesto ma volitivo hanno allungato la striscia di risultati utili, e si sono confermati in vetta alla classifica del girone H di serie D. E domenica spazio al match, a questo punto attesissimo, contro il Casarano, primo inseguitore della capolista Taranto con due lunghezza di ritardo. A fronteggiarsi, a questo punto, sono le due compagini che più delle altre possono ambire alla vittoria del campionato ed alla promozione in serie C, e soprattutto la squadra di mister Laterza ha l’occasione per mettere una prima ipoteca sulla promozione. Certo, servono nervi saldi, calma e consapevolezza: però è innegabile che questo Taranto sta andando oltre le previsioni della pre-season, ed ha ancora margini di miglioramento.

Contro il Portici, ad esempio, finalmente si sono viste le potenzialità di un elemento di qualità assoluta come Tissone, e non solo per lo spendido gol messo a segno. “Sono felice, segnando ho aiutato la squadra. Questo è un gruppo importante” le parole nel dopogara dello stesso Tissone, che si è detto ancora non al 100%. “Quella con il Casarano sarà una partita come le altre, e cercheremo di vincere, come sempre” ha detto poi il centrocampista. Quella con la compagine salentina “deve essere una partita preparata bene” ha dichiarato l’allenatore tarantino Giuseppe Laterza, che è apparso soddisfatto dopo la vittoria in Campania.

“Siamo passati in svantaggio, ma siamo stati bravi a ribaltare il risultato” l’analisi del trainer “ma comunque non è stata una partita facile. Dovevamo vincere, senza sbagliare, e senza essere superficiali”. L’elemento migliore, ha poi proseguito “la tranquillità” con la quale la squadra ha reagito al gol subito. Bene i nuovi Rizzo e Silvestri (“non è semplice quando si entra in un gruppo a campionato in corso, loro si sono ambientati subito”), riflettori puntati sul giovane Santarpia, sempre più uomogol rossoblù: “Un giocatore di spessore, che può fare di più e non si deve accontentare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche