19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

News Provincia

In Consiglio comunale di Lizzano apparecchiature inefficienti, appello al Prefetto

Il Palazzo di città di Lizzano
Il Palazzo di città di Lizzano

LIZZANO – “Attrezzature informatiche inefficienti in sede di Consiglio: situazione insostenibile.” E’ la denuncia dei consiglieri di opposizione del Comune di Lizzano, Con una nota formale inviata via pec al Prefetto di Taranto, nella giornata di ieri i consiglieri comunali Massimo Berdicchia, Carmelo Bottazzo, Chiara Caniglia, Angelo De Lauro, Gianluca Lecce e Ilaria Saracino hanno segnalato una inadempienza da parte del Comune di Lizzano legata all’inaffidabilità dei dispositivi informatici utilizzati in occasione dei Consigli comunali.

“Le apparecchiature informatiche utilizzate (tra cui pc portatili 10 pollici) non garantiscono un regolare svolgimento dei lavori dell’assemblea, infatti nella recente seduta del 13 marzo scorso, spesso è accaduto che non c’era audio e le immagini non giungevano con regolarità- sottolineno i sei consiglieri comunali- inoltre riteniamo del tutto insufficiente mettere a disposizione un solo computer per ben sette consiglieri di minoranza, di contro dovrebbe essere compito del Presidente del Consiglio mettere tutti i consiglieri nella possibilità di partecipare adeguatamente ai lavori del Consiglio nel pieno diritto dei consiglieri stessi. Pertanto, vista l’importanza dei temi trattati nella massima assise comunale, e l’alto valore istituzionale che essa riveste, abbiamo chiesto al Prefetto – proseguono Berdicchia, Bottazzo, Caniglia, De Lauro, Lecce e Saracino- di intervenire relativamente a questa incresciosa problematica, più volte da noi segnalata, affinchè possa essere superata. A nostro avviso, allo stato attuale, non essendoci le condizioni per uno svolgimento regolare con l’utilizzo della modalità on-line, proponiamo che il Consiglio si svolga in presenza.

La Casa comunale di Lizzano, infatti , è dotata di una sala consiliare abbastanza grande che consentirebbe lo svolgimento dell’assemblea in presenza nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19: utilizzo della mascherina, distanziamento sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche