21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

News Politica

Promuovere gli scambi tra regioni del Sud

foto di Riflettere su 50 anni di regionalismo
Riflettere su 50 anni di regionalismo

Ecco alcune riflessioni sulla proposta politica e sull’azione di Mezzogiorno Federato

  1. Istituzione di una Scuola Permanente di Alta formazione politica ed amministrativa, aperta non solo ai giovani, ma a quanti vogliano comprendere ed approfondire le tematiche. L’idea sarebbe quella di prevedere uno o due anni di formazione uguale per tutti e inoltre (e questo sarebbe ciò che ci distinguerebbe dalle altre scuole analoghe) altri uno o due anni di perfezionamento specialistico in settori specifici (Sanità, Conversione energetica, Governance etc) , il corso dovrebbe prevedere, in accordo con le amministrazioni locali, ed almeno per i giovani, anche un periodo di stage;
  2. Osservatorio permanente di Politica Internazionale, con previsione di incontri periodici a cadenza fissa con gli organismi di Mezzogiorno Federato per la discussione dei fenomeni emergenti e degli andamenti;
  3. Istituzione di un organismo interno, deputato specificatamente alla promozione di meccanismi di cooperazione tra le piccole e medie imprese con o senza partenership amministrative;
  4. Promozione e coordinazione diretta alla realizzazione di spinoff mediante la istituzione di agenzie interregionali deputate a promuovere e creare sodalizi tra università, enti di ricerca, aziende ed investitori privati nazionali ed internazionali;
  5. Promozione di attività di cooperazione interregionale per la partecipazione , in qualità di investitori pubblici in fondi misti di private equity pubblico/ privato ( possibilmente con la formula dell’ up side leveraged scheme, per costituire attrattiva alla partecipazione privata);
  6. Promozione e facilitazione di progetti di internazionalizzazione per le imprese piccole e medie che realizzano produzioni da inserire in un mercato di nicchia anche con la finalità di costituzione di un brand “Made in Sud” distintivo di eccellenza ;
  7. Promozione ed agevolazione della internazionalizzazione di aggregazioni professionale interregionali;
  8. Istituzione di fondi d’investimento amministrativo interregionale su attività professionali (del tipo i fondi Litigations);
  9. Promozione ed agevolazione della diffusione dello south working con interventi sulle aree soggette a spopolamento e previsione di specifici incentivi.

Francesca Straticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche