02 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2021 alle 20:15:00

foto di Passio Christi di Ginosa
Passio Christi di Ginosa

GINOSA – “Le Parole della Croce’’. E’ il titolo del docufilm con il quale si vuole omaggiare la Passio Christi. Il progetto, ideato da Magna Grecia Awards, promosso e sostenuto da Comune di Ginosa e Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con la Pro Loco di Ginosa, vuole non solo celebrare la manifestazione identitaria di Ginosa che narra la vita di Gesù, ma anche mettere in parallelo il valore della Croce e della misericordia, con testimonianze di vita di uomini e donne che hanno fatto dell’esperienza del dolore un’occasione di reciprocità e rinascita.

Si tratta di un momento di riflessione spirituale, che si terrà nei giorni 24 e 25 marzo, rispettivamente presso la Chiesa di San Martino a Ginosa e la Chiesa di Maria SS. Immacolata di Marina di Ginosa. In particolare, sarà dato spazio alle testimonianze di vita di Giorgia Benusiglio, Carmela Palermo, Luca Vigilante e Fabio Salvatore, a cui si legheranno quattro quadri “statici’’ della Passio Christi di Ginosa con i relativi figuranti. A causa delle restrizioni legate alla pandemia il tutto verrà trasmesso in diretta il 24 e 25 marzo a partire dalle 18,30 dalla emittente televisiva TRM Network (canale 16 del Digitale Terrestre in Puglia e Basilicata, canale 519 di SKY e Tivùsat) in modo da raggiungere quante più persone possibili. “Per il secondo anno consecutivo non potremo svolgere la Passio Christi nello scenario naturale del rione Casale della gravina a causa della pandemia – hanno tenuto a spiegare il sindaco di Ginosa, Vito Parisi, e l’assessore alla Cultura, Emiliana Bitetti – grazie a questa iniziativa, tuttavia, potremo omaggiarla attraverso un docufilm di qualità, frutto di una fitta sinergia tra Comune di Ginosa, Magna Grecia Awards, la locale Pro Loco e Teatro Pubblico Pugliese.

All’omaggio della manifestazione identitaria di Ginosa, si unisce un parallelismo tra il valore della Croce e le testimonianze di vita di persone che hanno fatto dell’esperienza del dolore un’occasione di reciprocità e rinascita. Un momento di riflessione in occasione della Santa Pasqua- proseguono il primo cittadino e l’assessore alla Cultura di Ginosa- la seconda che viviamo in maniera diversa da come siamo abituati a fare a causa della pandemia. Ringraziamo l’intera macchina organizzativa per ciò che sta svolgendo nel rispetto di tutti i protocolli anti Covid, Magna Grecia Awards, la Pro Loco di Ginosa, Teatro Pubblico Pugliese e le Parrocchie coinvolte. Tutti stanno lavorando con grande entusiasmo a questo progetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche