13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

News Provincia

Pasqua e Pasquetta con la festa della Madonna delle Grazie a Carosino

foto di La chiesa della Madonna delle Grazie a Carosino
La chiesa della Madonna delle Grazie a Carosino

CAROSINO – Pasqua e Pasquetta con la festa patronale della Madonna delle Grazie. Terminati i riti della Passione i carosinesi anche quest’anno sono chiamati alla festa della Resurrezione di Cristo e della ricorrenza patronale dedicata a Santa Maria delle Grazie di Carosino, che si tiene nel Lunedì in Albis.

Ancora immersi come in una sorta di strana aspettativa, si proverà comunque a vivere queste due particolari giornata dell’anno, in un modo certamente inconsueto, ma non nuovo. Infatti com’è noto a causa della pandemia che dallo scorso hanno affligge anche la locale comunità, i fastosi festeggiamenti riservati a questi due giorni, saranno enormemente ridimensionati. Insieme alla parte civile toccata al momento dell’andata in stampa, anche la parte religiosa delle feste, che vede però almeno salvate le Messe della Santa Pasqua e, successivamente, del Lunedì dell’Angelo.

Domenica di Pasqua saranno celebrare ben quattro funzioni Eucaristiche in chiesa Madre (ore 7:00, 10:00, 11:30 e 18:30) per dare la possibilità a quanti più possibili fedeli di partecipare, essendo l’ingresso limitato nei posti a causa del distanziamento sociale per coronavirus da tenere nell’edificio religioso. Alle 18:00 in punto è poi prevista la caratteristica “intronizzazione” ed esposizione al culto dei fedeli dell’effige delle Madonna delle Grazie di Carosino, con inizio dei festeggiamenti religiosi veri e propri. Lunedì 5 aprile le Sante Messe avranno cadenza domenicale, con quella celebrata alle ore 10:00 dal parroco di Carosino don Filippo Urso, nella quale saranno presenti insieme ai vari gruppi parrocchiali, anche le autorità civili, militari e religiose della locale comunità. Al termine di questa funzione, la statua della Madonna di Carosino, varcherà il portone della chiesa a Lei dedicata, per benedire tutta la comunità carosinese. Inoltre per martedì 6 aprile, si terrà alle ore 18:30 la cosiddetta Messa di ringraziamento.

Conservata al minimo storico la parte civile che, nei giorni 4 e 5 aprile, vedrà la presenza in paese della Banda Santa Cecilia città di Taranto che, con le sue musiche, allieterà questi giorni di festa. Invece martedì alle 20:00 circa, nei pressi della zona mercato di via Matteotti, è previsto uno spettacolo pirotecnico che chiuderà i festeggiamenti. Nel ricordare che l’allestimento della Chiesa Madre per la ricorrenza è curato dal locale Comitato Festa della Madonna di Carosino, bisogna sottolineare pure come, ancora oggi, qui non vi sia soltanto la presenza di un ricordo del passato e di semplice tradizione civile. Infatti se di questo profondo culto locale appare sbiadita dal tempo la “traccia” storica, non è così per quanto attiene la devozione popolare, che risulta invece essere ancora viva nella fede mariana di questa comunità: una sopravvivenza dai forti sapori religiosi e devozionali, cui la venerazione popolare ancora continua a stringersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche