19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57

Cronaca News

Arcelor Mittal: operaio si scusa e non sarà licenziato

Arcelor Mittal
Arcelor Mittal

Non sarà licenziato il secondo dipendente di Arcelor Mittal sospeso per aver pubblicato su Facebook un post relativo alla fiction “Svegliati amore mio”. Un post che l’azienda ha ritenuto denigratorio verso la stessa azienda e verso il management anche per via di affermazioni considerate «di carattere lesivo e minaccioso». Erano quindi scattate le sospensioni cautelari e successivamente il licenziamento di uno dei due lavoratori.

Il secondo dipendente, invece, non perderà il posto di lavoro. Lo si apprende da fonti aziendali. Questo lavoratore, infatti, ha chiesto e ottenuto un incontro chiarificatore con l’azienda e ha pubblicato un post di scuse in cui prende le distanze da quanto pubblicato in precedenza. «Chiedo pubblicamente scusa – ha scritto il lavoratore – dell’equivoco del quale inconsapevolmente risulto essere attore e dal quale ribadisco la mia ferma volontà di prendere le distanze. Tale post non aveva, nelle mie intenzioni, finalità denigratorie od offensive verso nessuno». Per lui, quindi, soltanto i cinque giorni di sospensione già scontati.

Per il licenziamento dell’altro operaio, l’Usb ha proclamato uno sciopero per il 14 aprile con sit-in davanti ai cancelli della direzione dello stabilimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche