06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Cronaca News

Nel Tarantino 1.500 i pazienti oncologici che hanno già ricevuto la prima dose di vaccino

foto di Vaccinazioni anti-covid a Taranto
Vaccinazioni anti-covid a Taranto

Sono 762.307 le somministrazioni di vaccino anticovid effettuate sino ad oggi in Puglia. La settimana scorsa è stata dedicata principalmente alla vaccinazione degli ultraottantenni, dei cittadini con elevata fragilità e dei loro caregiver, in particolare pazienti oncologici e con malattie rare.

“Nella settimana scorsa – dichiara Gianmarco Surico coordinatore della Rete oncologica pugliese –  abbiamo messo in sicurezza con la prima dose di vaccino oltre l’83 per cento dei pazienti afferenti alla rete oncologica pugliese che sono in trattamento o hanno terminato le cure negli ultimi 6 mesi. Il target quindi è stato pienamente raggiunto. E questo grazie al grande lavoro portato avanti negli ospedali che ospitano i centri di cure specialistiche, che hanno lavorato ogni giorno, in alcuni casi sino a mezzanotte. Un lavoro che continua anche nel pomeriggio di oggi. Le vaccinazioni di questi pazienti sono state programmate in base ai tempi di cura, ecco perché proseguiranno per una parte di loro nei prossimi giorni”.

Come detto, l’altra fascia prioritaria in corso di vaccinazione riguarda i pazienti con malattie rare, una platea che in Puglia conta 22.500 persone. Le somministrazioni per questi cittadini ad elevata fragilità proseguirà nei prossimi giorni in tutti i centri specialistici.

In campo anche i Medici di medicina generale per le vaccinazioni di over 80 non deambulanti a domicilio e dei soggetti fragili: come riportato dalla Fimmg, i medici hanno somministrato il 95% dei vaccini consegnati dal 6 aprile ad oggi, pari a 33.557 dosi.

In Asl Taranto sono circa 1.500 i pazienti oncologici che hanno già ricevuto la prima dose di vaccino. Ieri sono state somministrate, presso il presidio ospedaliero SS.Annunziata, a pazienti fragili e loro caregiver 180 dosi di Pfizer e 11 di Astrazeneca. Al Moscati sono state effettuate vaccinazioni in oncologia: 32 flaconi per 54 pazienti e 138 caregiver/conviventi e 28 Astrazeneca per un totale di 220 vaccini. Al centro vaccinale Palaricciardi, invece, sono state somministrate 300 dosi Pfizer e 55 di Astrazeneca a pazienti con malattie rare,  fragili e caregiver.

A Martina Franca, si sono concluse le operazioni di vaccinazione a caregiver pazienti dializzati, trapiantati, oncologici, caregiver di pazienti fragili con invalidità civile art.3 comma 3, per un totale di 249 somministrazioni così suddivise: 180 dosi pfizer e 69 dosi Astrazeneca. A Massafra, infine, 162 dosi tra Pfizer e Astrazeneca sono state somministrate a persone con malattie fragili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche