27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 13:56:00

Cronaca News

Vaccini, il nuovo hub nella scuola volontari dell’Aeronautica

foto di Vaccini, il nuovo hub nella scuola volontari dell’Aeronautica
Vaccini anti-covid, il nuovo hub nella scuola volontari dell’Aeronautica

– Lunedì mattina, alla presenza delle autorità civili e militari della provincia di Taranto, è stato inaugurato l’hub vaccinale presso la Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare di Taranto. Presente anche l’assessore alla Sanità della Regione Puglia Pier Luigi Lopalco. Il presidio vaccinale è stato allestito grazie al contributo del Nsp – A. (Nato Support and Procurement Agency) Southern Operational Centre e, in base agli accordi definiti con la Asl, permetterà a medici e infermieri militari e civili di somministrare la vaccinazione antiCovid ai cittadini con l’obiettivo di accelerare le vaccinazioni, così come previsto dal piano vaccinale del Commissario per l’emergenza, generale Figliuolo.

L’assessore Lopalco ha poi visitato anche la struttura predisposta a Grottaglie, presso il palazzetto dello sport Marinelli, che sarà hub di vaccinazione per gli anziani di età compresa tra i 60 e i 79 anni non in condizioni di fragilità. Lunedì pomeriggio la struttura è stata attivata, permettendo la vaccinazione delle persone che hanno già accettato la propria prenotazione e, come da indicazioni generali, anche i nati nel 1942 senza prenotazione.

L’ASSESSORE LOPALCO: «CE LA STIAMO METTENDO TUTTA».
«Siamo a un punto di svolta perché da oggi parte l’appello a tutta la popolazione – ha affermato l’assessore Lopalco – Abbiamo vaccinato finora determinate categorie, ora si procede per età e questa settimana ci concentreremo sui 70enni. Il vaccino di elezione per questa categoria è AstraZeneca: è un ottimo vaccino sul quale, purtroppo, è stata fatta tanta confusione. È estremamente efficace ed è sicurissimo. Chi rientra nel target per fascia d’età deve approfittarne subito, perché fare un vaccino oggi significa evitare l’ospedalizzazione». «Siamo in piena ondata pandemica e si deve accelerare con le vaccinazioni – ha proseguito Lopalco – noi ce la stiamo mettendo tutta, abbiamo siti vaccinali di questo tipo in tutta la Regione e ringraziamo davvero tutti che si stanno adoperando, come in questo caso le Forze Armate che ci stanno dando una mano incredibile, nella logistica e nell’allestimento di questi hub, per rendere la vaccinazione veloce, fruibile e accessibile alla popolazione. Dobbiamo avere tutti un obiettivo unico, che è sconfiggere il virus: l’unico modo è la vaccinazione».

IL SINDACO MELUCCI: «GRAZIE ALL’AERONAUTICA E AL SISTEMA DIFESA PER IMPEGNO E VICINANZA».
Il sindaco Rinaldo Melucci, accolto dal comandante colonello Giovanni Riganti, ha visitato lunedì mattina l’hub vaccinale allestito all’interno della Scuola Volontari Aeronautica Militare, operativo da lunedì a supporto della campagna gestita da Regione e Asl Taranto. La struttura, realizzata dal Nato Support and Procurement Agency con la collaborazione dell’assessorato al Patrimonio del Comune di Taranto, consentirà di accelerare il calendario delle inoculazioni, affiancandosi agli altri hub allestiti dall’amministrazione comunale nel PalaRicciardi e nella palestra della scuola “Renato Moro”, anche quest’ultimo operativo da lunedì, e a quelli allestiti dall’azienda sanitaria. «Stiamo compiendo tutte le azioni necessarie per sostenere la campagna vaccinale – ha dichiarato il primo cittadino – la copertura ampia della popolazione è l’obiettivo irrinunciabile che ci deve vedere uniti. La visita alla Svam mi ha anche consentito di esprimere, a nome dell’intera comunità, la gratitudine nei confronti dell’Aeronautica e di tutto il sistema difesa per l’impegno e la vicinanza ai tarantini in questa epoca pandemica».

CONSIGLIERE DI GREGORIO (PD): «BENE NUOVO HUB VACCINALE A TARANTO. ORA ACCELERARE IMMUNIZZAZIONE DELLA POPOLAZIONE».
«Lunedì mattina è stato inaugurato a Taranto un nuovo hub vaccinale presso la Scuola Volontari dell’Aeronautica militare. Questo nuovo centro, insieme agli altri che si stanno allestendo nella provincia ionica e in Puglia, consentirà di accelerare la campagna vaccinale che, al momento, costituisce l’arma più efficace per contenere e contrastare l’epidemia di covid 19 che sta duramente colpendo la nostra regione – afferma il consigliere regionale del Pd – Il nuovo hub per la vaccinazione di massa è un elemento positivo oltre che un esempio concreto di collaborazione istituzionale. A Taranto, in questo caso, positiva è stata la cooperazione tra autorità militari e sanitarie. Per vincere il covid, infatti, è fondamentale il coordinamento tra istituzioni chiamate, a tutti i livelli, ad impegnarsi al massimo per fronteggiare emergenze ed imprevisti.

La macchina logistica e sanitaria messa a punto, deve ora marciare a pieno regime per raggiungere i previsti obiettivi di immunizzazione della popolazione. Bisogna dare priorità agli anziani, ai soggetti fragili, a chi ha reale bisogno. In parallelo bisogna arginare e individuare tempestivamente quelli che non chiamo i furbetti, ma gli sciacalli del vaccino. Su questi aspetti sono in corso inchieste giudiziarie e verifiche di natura sanitaria e amministrativa il cui esito conosceremo nei prossimi giorni. Gli approvvigionamenti di vaccini non sempre sono regolari e, talvolta, sono causa di rallentamenti nella campagna vaccinale. Anche in questo campo, però, una buona programmazione consente di affrontare e superare meglio le difficoltà. I vaccini non vanno sprecati. Il loro utilizzo deve essere rapido, trasparente e rigoroso».

TUTTI GLI HUB DELLA PROVINCIA DI TARANTO.
A partire da lunedì 12 aprile, per disposizione regionale, in tutta la Puglia l’accesso alla vaccinazione anti-Covid per tutte le persone di età compresa tra i 60 anni e i 79 anni che non si trovano in condizione di estrema vulnerabilità e/o di disabilità grave è consentito senza alcuna preventiva conferma di adesione o prenotazione. La somministrazione del vaccino Vaxzevria avverrà presso gli hub vaccinali allestiti in ogni provincia. Alle persone che hanno già manifestato l’adesione alla vaccinazione, per mezzo della piattaforma “La Puglia ti vaccina”, del Numero Verde regionale o delle farmacie accreditate al servizio FarmaCUP, è garantita la priorità d’accesso nei giorni e nella fascia oraria già programmati. L’Asl Taranto recepisce la disposizione, e apre i punti vaccinali a tutti i nati tra il 1942 e il 1961, anche se non hanno confermato l’adesione alla vaccinazione in precedenza. Per evitare sovrafflusso, tuttavia, la Regione ha stabilito che martedì 13 aprile, oltre a tutti coloro che hanno confermato l’adesione alla vaccinazione per tale data, potranno essere vaccinati negli hub esclusivamente i nati nel 1943.

Nei giorni seguenti saranno sbloccate le altre fasce di età in ordine di anzianità. I centri vaccinali della provincia di Taranto saranno aperti nei seguenti hub, giorni e orari: Taranto, Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare, Via Mario Rondinelli 26: da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00; Taranto, Istituto Comprensivo Renato Moro, Plesso Moro, Via Umbria 261: da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 17.00; Grottaglie, Palazzetto dello Sport Alessandro Marinelli, Via Don Minzoni 4: da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.00, sabato dalle 9.00 alle 13.00; Ginosa, Palazzetto dello Sport, Via Palatrasio: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00, martedì e giovedì dalle 14.00 alle 17.00; Manduria, Liceo De Sanctis Galilei, Via Sorani 33: lunedì e sabato dalle 9.00 alle 13.00, da martedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.00; Martina Franca, Centro Multiservizi, Piazza d’Angiò: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.00 alle 17.00, martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.00; Massafra, Palazzetto dello Sport Giovanni Paolo II, Via Crispiano: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00, martedì, giovedì e sabato dalle 9.00 alle 13.00. Per tutti sarà necessario portare con sé un documento d’identità e la tessera sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche