06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

News Spettacolo

L’album dei “Måneskin” è il più venduto in Italia

foto di Måneskin
Måneskin

Il nuovo album “Teatro d’ira – vol. I” dei Måneskin è stato il disco più venduto in Italia nella settimana di uscita, primo nella classifica dei cd e dei vinili; il disco ha totalizzato oltre 61 milioni di streaming e ha conquistato la sesta posizione nella Top 10 Global Album Debuts di Spotify; “Zitti e buoni”, il brano con cui hanno vinto il 71° festival di Sanremo, è certificato disco di platino. Scritto e composto interamente dalla band, “Zitti e buoni” conta oltre 27 milioni di streaming, un debutto d’eccezione nella posizione 106 della Billboard Global Excl. U.S. Chart ed è al terzo posto nella Top 10 dei singoli più venduti in Italia: è un brano carico, con sonorità crude e distorte, che ha la dimensione ‘live’ nel suo DNA, quella di cui gli artisti si sono nutriti attraversando l’Italia e l’Europa nel primo lungo tour di oltre 70 date sold out; è un pezzo che parla principalmente di redenzione e voglia di spaccare il mondo con la musica, una sfida contro i pregiudizi, tema centrale nelle produzioni del gruppo.

Nella tournée presenteranno, con la loro travolgente energia, “Teatro d’ira – vol. I”, il primo volume di un nuovo progetto più ampio che si svilupperà nel corso dell’anno e che racconterà in tempo quasi reale gli sviluppi creativi della band insieme alle prossime importanti esperienze. Il teatro, metafora in contrasto con l’ira del titolo, diventa lo scenario in cui questa prende forma: non si tratta di una collera contro un bersaglio, ma di un’energia creativa che si ribella contro opprimenti stereotipi. Una catarsi che genera, grazie all’arte, una rinascita e un cambiamento in senso positivo. In “Teatro d’ira – vol. I” i Måneskin trovano una nuova connotazione sonora per esprimere il loro messaggio; al centro della scala dei valori della band campeggia la libertà dalle sovrastrutture e dai filtri inutili, unita al desiderio di essere autentici: un appello che si rivolge fin dal primo singolo “Vent’anni” (certificato platino) alla Generazione Z, ma che si allarga a tutto il pubblico: un invito a scrollarsi di dosso etichette preconfezionate per vivere appieno ed essere se stessi, senza paura del giudizio. I concerti previsti al Palazzetto dello Sport di Roma e del Mediolanum Forum di Assago del prossimo dicembre sono andati sold out in pochissimo tempo, e a quest’ultimo si è aggiunto un terzo show al palazzetto di Milano a marzo 2022.

Il tour, prodotto e organizzato da Vivo Concerti, farà inoltre tappa il prossimo anno a Casalecchio di Reno (BO), Napoli, Firenze, Torino, l’8 aprile al PalaFlorio di Bari e si concluderà nell’iconica Arena di Verona il 23 aprile; questo sarà un live evento che vedrà i Måneskin aprire la stagione dei grandi concerti 2022 dell’Arena. Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan hanno iniziato a esibirsi ‘live’ da giovanissimi nelle strade di Roma e con la loro carica fuori dal comune hanno conquistato il pubblico, spazzando via stereotipi di genere, mescolando influenze e stili in un mix originalissimo e unico, arrivando a collezionare oltre 17 dischi di platino e 5 dischi d’oro.

Dopo la vittoria sul palco di Sanremo, i Måneskin rappresenteranno l’Italia all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest prevista per maggio a Rotterdam, portando il loro messaggio di libertà e la voglia di lasciare il segno. Gruppo rivelazione del 2017, i Måneskin, il cui nome significa “chiaro di luna” in danese, sono Damiano cantante, Victoria al basso, Thomas alla chitarra e Ethan alla batteria. Alcuni dei componenti si conoscono fin dai tempi delle medie, ma è solo nel 2015 che i ragazzi iniziano a suonare insieme. Il sound della band è caratterizzato dalle diverse influenze musicali dei membri: un mix di rock, rap/hip hop, reggae, funky e pop, il tutto tenuto insieme dalla voce soul di Damiano, frontman del gruppo. Tutto ciò si rispecchia anche nel look della band, grazie al loro gusto ricercato che caratterizza lo stile di ogni membro. Durante i live show di X Factor 11, i giovani artisti hanno avuto modo di distinguersi e di colpire l’immaginario del pubblico, mostrando un’insolita padronanza del palco, estremamente notevole vista la giovanissima età. “Chosen”, il loro primo inedito, presentato durante il programma, conta milioni di streaming e visualizzazioni, è stato certificato doppio platino; “Chosen” è anche il nome dell’EP di debutto nel 2017 certificato platino a soli due mesi dall’uscita. La band ha registrato sold out in poche ore di tutte le 21 date del primo tour; a marzo 2018 è uscito il singolo “Morirò da re” (triplo disco di platino), seguito da “Torna a casa” (quintuplo disco di platino), brani che hanno anticipato l’album “Il ballo della vita” (doppio disco di platino), interamente scritto dai Måneskin, che ha debuttato al primo posto della classifica con quattro singoli in top ten e, in meno di due ore dalla pubblicazione, ha raggiunto la prima posizione della classifica iTunes, entrando, in un solo giorno dall’uscita, in Top 50 Spotify con tutti i suoi brani e totalizzando 1 milione di stream in meno di 24h.

A febbraio 2019 il gruppo ha attraversato in tour tutta Europa, prima di tornare nei principali club e festival italiani con la tranche primaverile ed estiva de “Il ballo della vita tour” che si è conclusa al Carroponte di Milano. I Måneskin si sono poi esibiti il 28 novembre 2019 in un unico live speciale al The Dome a Londra, che ha registrato il tutto esaurito. Lo scorso 30 ottobre i Maneskin hanno pubblicato il singolo “Vent’anni” (disco di platino) accompagnato da una campagna fotografica firmata da Oliviero Toscani.

Franco Gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche