08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 07 Maggio 2021 alle 18:28:42

Cultura News

Giulio Ferroni e “L’Italia di Dante”

foto di Giulio Ferroni
Giulio Ferroni

Durante un incontro organizzato dal Comitato tarantino della Società Dante Alighieri e in diretta streaming, il professor Giulio Ferroni ha presentato il suo libro “L’Italia di Dante” edito da La Nave di Teseo e vincitore, l’anno scorso, del Premio Viareggio per la Saggistica. Il libro, recensito su Taranto Buonasera il 16 luglio 2020, è stato pubblicato grazie all’attenzione e al sostegno della Società Dante Alighieri. Con Ferroni si sono collegati il segretario generale della Società Dante Alighieri, Alessandro Masi (scrittore, storico dell’arte e critico d’arte) e la presidente del Comitato di Mosca della Dante Alighieri, Natalia Nikishkina. Gli interventi sono stati, invece, introdotti dalla presidente del Comitato di Taranto, José Minervini. Sono, inoltre, intervenuti vicepresidente, Stefano Milda, corrispondente del Progetto Russia-Italia.

Giulio Ferroni, professore emerito della Sapienza di Roma, è autore di studi sulle più diverse zone della letteratura italiana (da Dante a Tabucchi) e dell’ampio manuale “Storia della letteratura italiana” (1991 e 2012). Numerosi i suoi studi sulla letteratura del Cinquecento. Su questioni di teoria i volumi “Il comico nelle teorie contemporanee” (1974), “Dopo la fine. Sulla condizione postuma della letteratura” (1996 e 2010), “I confini della critica” (2005). Molti i suoi interventi, anche militanti, sulla letteratura contemporanea, in parte raccolti in “Passioni del Novecento” (1999). Tra le sue più recenti pubblicazioni: “Gli ultimi poeti. Giovanni Giudici e Andrea Zanzotto” (2013), “La fedeltà della ragione” (2014), “La scuola impossibile” (2015), “La solitudine del critico”( 2019). Ha diretto il volume sulla Letteratura della serie Treccani “Il contributo alla storia del pensiero” (2018).

“L’Italia di Dante” è un magnifico viaggio nella storia, nell’arte e nella letteratura d’Italia in compagnia di Dante e del professor Ferroni che ripercorre la geografia dantesca scandita dai versi del Divin Poeta. Un modo originale e intelligente per conoscere a apprezzare l’Italia e la sua immensa cultura. Il 14 aprile, nella sede della Dante Alighieri di Palazzo Firenze a Roma, sarà inaugurata la Piattaforma Dante.Global alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del Ministro degli Affari Esteri e delle Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio e del presidente della Dante Alighieri, Andrea Riccardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche